1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. 77NINO

    77NINO Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    salve a tutti,
    avrei un grosso dilemma, ho acquistato casa da poco in uno stabile, ci sono dei lavori da effettuare esternamente che riguardano tutti gli inquilini delle abitazione dell' immobile. Vi do le indicazioni per poter aiutarmi a risolvere il problema
    Ci sono nello stabile:
    1) 8 nuclei familiari
    2) in caso di assemblea 10 votanti per quota parte immobile
    3) c'è un accesso in comune, un atrio in comune, una scala in comune con soli 5 nuclei familiari (1 nucleo familiare ha una sua scala a se, gli altri 2 nuclei sono propietari nell'atrio comune solo di garage)
    Quesito: è necessario avere l'unanimità per formare il condominio? E se si rifiutano come proseguire per effettuare i lavori ? a chi bisogna rivolgersi per formare un condominio se non si trovano accordi alla formazione dello stesso? grazie a :applauso:tutti per laiuto
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il condominio in se già esiste. Mi spiego meglio; quando un immobile è suddiviso tra più proprietari vi è condominio. A te quello che necessita è la nomina di un amministratore. Penso che potresti indire una riunione di tutti i condomini inviando loro una comunicazione che devi dimostrare che hanno ricevuto (meglio sarebbe una raccomandata o una firma per ricevuta della convocazione e procedere alla nomina dell'amministratore e deliberare su quanto tu avrai scritto nell' o.d.g. SE ciò non ti riesce puoi rivolgerti al Tribunale per la nomina di un amministratorei giudiziario.
     
  3. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    Aggiungo:
    la legge impone (per gli stabili con piiù di 6 unità immobiliari) anche il "Regolamento di Condominio"
     
  4. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    L'Art. 1138 cc stabilisce che l'obbligatorietà si forma quando il numero dei condomini è superiore a 10. ;)

    D'accordo con Cautandero.
     
    A sferbon piace questo elemento.
  5. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    ;) conosco l'articolo... eppure il mio "azzeccagarbugli" (con cui stiamo affrontando una causa) sostiene (in forza di cause vinte) che il numero è 6 :shock: ... non ho sviscerato la cosa, l'ho semplicemente data per buona (è azzeccagarbugli :ok:) perchè non conosco "tutte" le sentenze.... comunque.... almeno le tabelle millesimali mi sembra il minimo :daccordo:
     
  6. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    sta per Avvocato? :risata:
    secondo l'art. 1138 cc. "l'obbligatorietà" si da quando ci sono più di 10 condomini, ma questo non impone la sua formazione quando ne siano di meno. Si può formare un regolamento di condominio anche solo per 4 condomini, la legge non lo vieta, ma lo obbliga per 10. ;), poi ci sono anche condomini con 10 unità senza regolamento. Tutto è possibile :risata:
     
  7. 77NINO

    77NINO Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    grazie a tutti per le risposte, ma purtroppo non risolvono il quesito.
    la riunione per l'amministratore è stata fatta, ma di base manca l'aprovazione delle tabelle millesimali (non c'è accordo sul tecnico che le deve stilare) la presentazione all'agenzia delle entrate dello statuto (e tabelle millesimali) per il rilascio del codice fiscale identificativo del condominio.
    il mio problema è: posso con una riunione ovviare all'approvazione di tutto quanto sopra senza avere l'unanimità dei condomini ma solo della maggioranza?
    Se avessi bisogno della maggioranza assoluta e non vi è mai accordo sulle tabelle sul tecnico che le deve formare il condominio non sarebbe mai formato cosa potrei fare? help me grazie a tutti :daccordo::???:
     
  8. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    io mi rivolgerei al giudice di pace o figure analoghe.. conciliatore (basso costo), puoi chiedere in cancelleria del tribunale o se presente direttamente all'ufficio proposto, se non c'è accordo tra condomini il tecnico sarà nominato d'ufficio (in via equitativa)
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x nino77 devi indire un assemblea straordinaria, con almeno due condomini interessati, con all'o.d.g. creazioni millesimi e assunzioni di un amministratore con specifica richiesta, necessità di creazione dei mm. di pp., p.s. invitare i condomini di portare in assemblea dei preventivi, ed in assemblea verranno scielti e/o approvati ad maggioranza, quelli più favorevoli al condominio ciao adimecasa:daccordo: il tutto serve

    Aggiunto dopo 1 :

    per determinare le spese da fare con urgenza al condominio sulle parti comuni
     
  10. 77NINO

    77NINO Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    x admicasa grazie della risposta ma non chiamarmi petulante quindi solo con la maggioranza posso approvare le tabelle millesimali per tutti i condomini?:ok::p
     
  11. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    I mm. di pp. prima si deliberano in assemblea di farli i mm. poi all'unanimità si approvano, per modificarli dopo approvati per ora ci vuole l'approvazione unanime dell'assemblea, agiorni la camera dovrebbe approvare la riforma del condominio che prevede una maggiornza qualificata, modificare i mm. di pp. ciao adimecasa:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina