1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. craonf sotiosp

    craonf sotiosp Membro Ordinario

    Per cortesia, volevo porre gentilmente all'attenzione del forum questo quesito.
    Nel maggio prossimo scadra'il contratto d affitto 4piu'4 di un immobile dato in locazione nel maggio 2006.non avendo intenzione di rinnovare il contratto ho gia inviato lettera di disdetta nei termini.
    la domanda che pongo e'questa.l'inquilino alla scadenza sicuramente non rilascera'l'immobile, dovra'darmi la maggiorazione del fitto del20%fino a quando arrivera'ufficiale giudiziario o continuera'apagare(€225) l'indennita'di occupazione alla stessa cifra del contratto?
    Vi ringrazio anticipatamente
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La disdetta, però, se è necessaria per impedire il rinnovo del contratto, può non essere sufficiente a farti rientrare nel possesso del bene....se l’inquilino non se ne va con le proprie gambe!
    In questo caso puoi avviare la pratica di licenza per finita locazione, se il contratto è ancora in corso, oppure di sfratto per finita locazione, dopo la scadenza, in modo da ottenere un provvedimento (convalida) che ha valore di titolo esecutivo, cioè consente di ottenere forzosamente il rilascio dell’immobile tramite ufficiale giudiziario.
    Ottenuto il provvedimento con cui il giudice ordina all’inquilino di rilasciare l’appartamento, se l’inquilino persiste nel non mollare l’immobile, occorre dare inizio alla fase esecutiva, in cui l’ufficiale giudiziario eseguirà materialmente lo sfratto avvalendosi, se necessario, della forza pubblica.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ex art. 1591 c.c. avrai diritto al risarcimento del maggior danno, che però dovrai dimostrare.
    Il conduttore potrà evitare il risarcimento del maggior danno se corrisponderà - oltre a una somma mensile pari all'importo del canone alla cessazione del contratto (al quale si applicano automaticamente ogni anno aggiornamenti in misura pari al 75% della variazione dell'indice FOI dell'ISTAT verificatasi nell'anno precedente) -
    anche la maggiorazione del 20% (Art. 6, comma 6 della legge n. 431/1998).
    Il conduttore però non potrà esimersi dall'obbligo di risarcire il maggior danno ex art. 1591 c.c. se rilascerà l'immobile successivamente alla scadenza del termine di sospensione della esecuzione stabilito ope legis o di quello giudizialmente fissato per il rilascio dell'immobile.
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come si inserisce in questo contesto il blocco degli sfratti per finita locazione? grazie.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Solo per morosità il blocco.
     
  6. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io sapevo che il mini blocco degli sfratti per fine locazione è posticipato al 30/06/2014, (L.9/2007)quelli per morosità sono esclusi.
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Strano che lo stato tuteli i morosi, anziché chi paga regolarmente e ha però il contratto scaduto! Io penso che il blocco non operi per i morosi, altrimenti i locatori sarebbero proprio sfigati.
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    @ jac0
    Mistero del Ministero dell'Interno!
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' un'ingiustizia, non un mistero!
     
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti pensi bene.
    Interpretazione creativa dell'art. 1 della legge n. 9/2007, che prevede la sospensione delle sole procedure esecutive di rilascio per finita locazione.
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Solo per morosità il non blocco. Scusa 'inesatezza.
     
  12. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Concordo con Nemesis: l'esecuzione degli sfratti per morosità è esclusa dalla proroga.
    Però c'è un problema per i proprietari: il caso di "morosità incolpevole", ossia quando il conduttore non può più pagare perché ha perso il lavoro e non dispone di altri redditi.
    Nelle città ad alta tensione abitativa (come Torino dove io vivo e lavoro) le Prefetture hanno la facoltà di "graduare" (sospendere?) l'esecuzione degli sfratti per morosità incolpevole. Quindi indipendentemente dall'ordinanza del Giudice, la Prefettura interviene presso gli Ufficiali giudiziari e ritarda l'esecuzione.
    Voi siete al corrente di questa novità?
     
  13. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi chiedo se qualcuno, Dio a parte, riesce a capire la distinzione tra le due morosità, incolpevole o non: non vorrei essere un giudice!
    Io faccio un'altra proposta. Siccome il locatore non ha provocato la morosità, ma la subisce, perché deve aspettare che il moroso riprenda a pagare? Che colpe ha? Il conduttore prende anche la benzina gratis dal benzinaio? Mi risulta che no. Occorre allora che lo Stato venga incontro al locatore.
    Viva i locatori colpiti da queste calamità!
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :maligno::pollice_verso::applauso:perchè il blocco deve operare sui morosi, ho fatto tanta fatica a farmi la morosa ora volete operare con un blocco?
     
  15. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    CAMERA

    Decreto Milleproroghe: blocco sfratti per il 2014
    Accordo con Sel, M5s, Lega e Fi. Stop al commissario per l'Irpinia.
    [​IMG]
    [​IMG]
    (© Ansa) Palazzo Montecitorio, sede della Camera dei deputati.

    Il comitato dei nove della commissione Affari costituzionali ha trovato un accordo sul decreto Milleproroghe evitando così il ricorso all'ostruzionismo in Aula alla Camera preannunciato dal Movimento 5 stelle.
    L'intesa tra maggioranza e opposizione è avvenuta durante la riunione del 17 febbraio e ha portato poi ad approvare il decreto legge.
    Ora il testo torna al Senato per una terza lettura.
    PROROGA SFRATTI A FINE 2014. Il decreto Milleproroghe (scade il 28 febbraio) è passato in Aula con 216 favorevoli e 116 contrari dopo il ritiro di gran parte degli emendamenti M5s. I grillini hanno però ottenuto il via libera a 12 loro proposte di modifica. Tra queste, l'emendamento che prevede la proroga del blocco degli sfratti per fine locazione, dal 30 giugno al 31 dicembr 2014.
    Non ha avuto invece parere favorevole per mancanza di copertura finanziaria un emendamento di Nazzareno Pilozzi (Sel), che prevedeva il blocco degli sfratti anche per «morosità incolpevole», vale a dire le situazioni in cui l'inquilino non è momentaneamente in grado di pagare per problemi economici come la Cassa integrazione.
     
  16. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il messaggio #15 è chiaro. Chi è moroso non ha il diritto di non essere sottoposto a sfratto.
     
  17. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io mi riferisco all' esecuzione dello sfratto dell'inquilino moroso incolpevole, la quale può essere soggetta a rinvii.
    Se l'Ufficiale giudiziario non esegue lo sfratto il proprietario non rientra in possesso del suo immobile. Chi lo risarcisce? Lo Stato (o gli Enti locali) utilizzando l'apposito Fondo? E se le risorse del Fondo non sono sufficienti o vengono destinate ad altro scopi?

    La norma di riferimento è il c. 5 dell'art. 6 legge 28/10/2013, n. 124 che così recita:

    5. È istituito presso il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti un Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli, con una dotazione pari a 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015. Le risorse del Fondo possono essere utilizzate nei Comuni ad alta tensione abitativa ((che abbiano avviato, entro la data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, bandi o altre procedure amministrative)) per l'erogazione di contributi in favore di inquilini morosi incolpevoli. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, le risorse assegnate al Fondo di cui al primo periodo sono ripartite tra le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano. ((Con il medesimo decreto sono stabiliti i criteri e le priorità da rispettare nei provvedimenti comunali che definiscono le condizioni di morosità incolpevole che consentono l'accesso ai contributi. Le risorse di cui al presente comma sono assegnate prioritariamente alle regioni che abbiano emanato norme per la riduzione del disagio abitativo, che prevedano percorsi di accompagnamento sociale per i soggetti sottoposti a sfratto, anche attraverso organismi comunali. A tal fine, le prefetture-uffici territoriali del Governo adottano misure di graduazione programmata dell'intervento della forza pubblica nell'esecuzione dei provvedimenti di sfratto.))



     
  18. craonf sotiosp

    craonf sotiosp Membro Ordinario

    Nemesis,jac0,jerry48,ElonoraBuda,graziea tutti per le risposte.
    spero di poter risolvere al piu presto........(diciamo cosi').
     
  19. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Prego, sig. Franco Sposito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina