• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

U

Utente Cancellato 55719

Ospite
Buongiorno,
Ho acquistato un appartamento 8 anni fa con agevolazioni prima casa nel quale attualmente viviamo con mia moglie.
Circa un mese fa, mia moglie ha concluso l'acquisto di un appartamento adiacente, (li separa solo un muro non portante) e la nostra intenzione è quella di unirli e modificarli per farla diventare una unica unità immobiliare più grande. Anche quest'ultimo appartamento è stato acquistato con le agevolazioni prima casa.
Ho letto che la circolare 27/E dell'Agenzia delle Entrate del 13 giugno 2016 (punto 1.7) afferma che due unità immobiliari possono essere unite di fatto se a seguito di lavori uno dei due perde l'autonomia funzionale.
In questo caso si perderebbero i requisiti per l'acquisto come prima casa visto che non sono passati 5 anni? E nel caso qual'è la migliore soluzione per risolvere questo problema?
Grazie.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Non mi risultano perdite di beneficio perché sempre prima casa rimane.
Quel che non hai chiarito è se il proprietario di entrambi sia la stessa persona (tua moglie).
 
U

Utente Cancellato 55719

Ospite
Intanto grazie Dimaraz per l'attenzione,
no sono due intestatari diversi: uno è intestato a me e quello nuovo è intestato a mia moglie. Da quello che ci hanno detto (anche se a me pare un po strano) al momento se dovessimo fondere gli appartamenti sull'appartamento di mia moglie si perderebbero i benefici per l'acquisto prima casa. Ma quello che io dico: per quale motivo? La nostra intenzione è quella di avere una sola casa... più grande e basta.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Si era già discusso sulla fusione di proprietà appartenenti a soggetti diversi... esistono opinioni che ne contestano la fattibilità (unione).
Presumo siate in "divisione dei beni"...
 
U

Utente Cancellato 55719

Ospite
Si divisione dei beni.
Quindi come si potrebbe procedere?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Occorre procedere alla variazione catastale di entrambi gli immobili nel rispetto dell'apposita procedura di accatastamento di unità immobiliare di fatto unita che il tecnico incaricato dovrebbe conoscere e che su questo sito è stato più volte trattato.
 
U

Utente Cancellato 55719

Ospite
Ti riferisci alla Circolare 27/E dell'Agenzia delle Entrate del 13 giugno 2016?
E quindi basterebbe solo questo? Cioè in questo caso una porzione apparterrebbe a mia moglie e l'altra a me. E comunque si potrebbe tutto ricondurre a prima e unica casa giusto? Scusate ma... è stato il notaio a metterci un po in confusione.
 
U

Utente Cancellato 55719

Ospite
Si: ... quasi.

Rimarrebbe unica ai fini IMU e altre fiscalità. Ma rimarrebbero comunque due distinte u.i. , ad esempio ai fini IRPEF.
E questa variazione si può fare già ora o devo aspettare 5 anni, come mi è stato detto, per non perdere i privilegi per l'acquisto prima casa?
Grazie per le risposte, siete gentilissimi.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buona sera a tutti, volevo fare una domanda.
Volevo sapere se un bene bcnc può essere donato?
iole ha scritto sul profilo di Pignata.
ho letto che hai accatastato molte piscine, puoi inviarmi qualcosa iolebenevento@gmail.com?
Alto