• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Fulvo

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buonasera, avevo , perché adesso il proprietario del locale che mi aveva affittato un ristorante, mi ha cambiato i catenacci, perché non ho pagato il canone per tre mesi, avendo dentro il locale tutta la mia attrezzatura, cibo e bevande , è mi dice che non posso più riavere la mia roba se non pago, è reato?
Da premettere che non ho avuto né sfratto né niente da un giorno al altro non ho potuto più aprire , cosa posso fare?
 
U

User_55167

Ospite
il contratto era regolarmente registrato?
ripeto la domanda di giuscaf: perchè non hai pagato il canone?
 

giuscaf

Membro Attivo
Proprietario Casa
allora ,tutti potrebbero dire di non avere i soldi x pagare i fitti,anche per pagare le tasse.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
allora ,tutti potrebbero dire di non avere i soldi x pagare i fitti,anche per pagare le tasse.
Non ho detto questo. Ho semplicemente dato una risposta scontata ad una domanda.
E comunque credo che se uno non ha i soldi sarà costretto a non pagare, non per volontà, ma per necessità.
 
U

User_55167

Ospite
si ma l'errore è di esordire con 'il locatore sbaglia'
sbaglierà anche ma il primo a sbagliare (per colpa o meno questo non lo so) è il conduttore
che poi il locatore abbia reagito in modo errato e perseguibile è ovvio
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
se uno non ha i soldi sarà costretto a non pagare,
Se un inquilino non ha i soldi per pagare l'affitto, deve rilasciare spontaneamente i locali. Li sgombera, trasloca tutti i beni di sua proprietà, e restituisce le chiavi al locatore.
Se invece rimane lì, sapendo benissimo che le procedure di sfratto per morosità sono lunghe e costose, oltre che squattrinato è pure disonesto.

E' importante che i locatori si ricordino di inserire nei contratti la clausola di risoluzione espressa (artt. 1454 e 1456 Cod.Civ.) in modo da poter risolvere il contratto all'Agenzia delle Entrate e da quel momento in poi non dover pagare le imposte su canoni non percepiti.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se un inquilino non ha i soldi per pagare l'affitto, deve rilasciare spontaneamente i locali. Li sgombera, trasloca tutti i beni di sua proprietà, e restituisce le chiavi al locatore.
Se invece rimane lì, sapendo benissimo che le procedure di sfratto per morosità sono lunghe e costose, oltre che squattrinato è pure disonesto.
Magari spera da un momento all'altro di poter superare il momento critico. Vorrebbe anche essere una manifestazione di buona volontà. Non necessariamente chi tarda nel pagamento dei canoni parte dal presupposto di dover fare un pacco al locatore. E di questi tempi, purtroppo il problema è esteso. Con questo non voglio dire che il proprietario debba fare opere di beneficenza.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Ci sono modi e modi per superare il momento critico, ma la maggior parte diventa una abitudine e basta , senza avvisare il locatore il quale a sua volte a preso altri impegni con quelle entrate, per non pensare al fisco che non vuol sentire ne nominare parlare di ritardi, la tassazione la vuole e basta, ne sono uscito da poco con la rottamazione e ti posso dire che è triste se non desolante non incassare e dover pagare le tasse:ciao:
 

Fulvo

Nuovo Iscritto
Conduttore
paga i canoni mensili arretrati.
Buonasera, giuscaf, il problema non e pagare il canone, ma bensì,il modo di agire di persona civile ,il fatto è che essendo un ristorante da anni chiuso perché il proprietario,non ha fatyf un buon lavoro, ho dovuto svoltarmi le maniche e rifare una clientela, dopo 3 mesi un bel giorno il proprietario si e deciso a sistitusos i catenacci, da premettere che ha ,2 mesi di cauzione, ma no. Si e reso conto che ho parecchia roba all' interno dal mangiare tutti i vini tutte le birre più di 15 mila di euro tra mangiare e attrezzatura, tutto sequestrato perche no. Ho pagato un mese? Ma siamo impazziti? Tu mi chiudi un esercizio pubblico attivo e credi che io mi sto fermo e zitto ? No caro licatore sarai denunziato e perseguito , e vero che sei il proprietario del immobile ma e abcge vero che hai violato la legge .,per tutti i proprietari di immobili che pensano che e la soluzione piu giusta ,vedere le leggi.
C'È una canzone che dice , prima di sparare pensa!!!!
 

Fulvo

Nuovo Iscritto
Conduttore
il contratto era regolarmente registrato?
ripeto la domanda di giuscaf: perchè non hai pagato il canone?
Il contratto regolarmente registrato, non ho pagato il canone, perché il ristorante essendo stato gestito dal proprietario, la rovinato ed ho dovuto riprendere dal AAlla Z , oltre le spese che ho fovudo affrontare al interno, ma tutto cio non e che no. Volevo pagare , soltanto di asppettas un 15 giorni e avrei pagato , penso che no .sia reato, comunque l'ho denunziato
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Probabilmente se appena successo il fatto gli avessi telefonato e tentato un accordo forse l'avresti risolto. In alternativa, saresti dovuto andare subito dai carabinieri e credo che immediatamente ti avrebbero risolto il problema, perché il proprietario ha commesso un reato, non da poco.
 

Fulvo

Nuovo Iscritto
Conduttore
Ho chiamato al proprietario , è mi ha risposto che il locale è suo è può fare ciò che vuole, dicendomi che la legge è lui ,per di più, ho detto al proprietario di consegnare almeno l’attrezzatura del cuoco, che è sua personale e professionale, mi ha risposto di andare dai cinesi e ricomprargliela, allora sono stato dal l’avvocato e di li ho esposto denuncia alla procura, altro che proprietario. Diciamo deliquescente, è comunque il giudice vedremo a chi darà ragione
 

Fulvo

Nuovo Iscritto
Conduttore
Non si è reso conto che ha come accuse appropriazione indebita, danni morali Dani all’attività, in più che ha cambiato i catenacci senza pubblico ufficiale, diciamo che si è messo nei casini seri
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Io sarei andato immediatamente dai carabinieri, poi avrei fatto un esposto. Probabilmente gli stessi sarebbero riusciti a convincerlo del reato che aveva posto in essere.
 
U

User_55167

Ospite
Fulvo, se leggi con attenzione le nostre risposte vedrai che tutti siamo d'accordo con te sul fatto che il proprietario ha infranto la legge. Quello che però è sbagliato nel tuo discorso è il negare di averla infranta anche tu.
Il canone si paga nei termini previsti dal contratto. Se non lo fai sei nel torto anche tu. Tutto qui.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto