• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

moralista

Membro Senior
Professionista
Se pagavi l'affitto + le rate del mutuo, dovresti essere edotta degli impianti che in parte sono in comuni
 

griz

Membro Storico
Professionista
ma quando @Alberto90 ha comprato l'appartamento sapeva che proveniva da un frazionamento da un'unica unità immobiliare?
sarebbero state notizie interessanti ma quando acquisti per ristrutturare certi particolari possono anche essere tralasciati, anche non per cattiva fede, infatti non credo che l'averlo saputo avrebbe comportato un prezzo diverso o una rinuncia all'operazione
 

Alberto90

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Si sta perdendo un po' il fulcro del problema.
Mi chiedevo se aver previsto nell atto di stipula la non conformità degli impianti, potesse coprire il venditore dall aver occultato che gli impianti non fossero indipendenti.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
la Dichiarazione di Conformità degli impianti (DiCo) non è più richiesta negli atti di compravendita e non riguarda la quantità di unità immobiliari allacciate.
Tu hai il solo dovere di avvisare il tuo venditore, che risulta essere anche il proprietario degli altri immobili ricavati che dal momento che tu sei diventata proprietaria di una porzione non intendi fornire elettricità, gas ed acqua agli altri: altrimenti si instaura una specie di dipendenza tra le unità immobiliari ricavate. Tra l'altro ogni unità immobiliare deve avere il suo contratto per i servizi. Quindi nel momento che hai ristrutturato devi tagliare i fili elettrici, i tubi dell'acqua e del gas destinati agli altri appartamenti.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Si sta perdendo un po' il fulcro del problema.
Mi chiedevo se aver previsto nell atto di stipula la non conformità degli impianti, potesse coprire il venditore dall aver occultato che gli impianti non fossero indipendenti.
a me non sembra si stia perdendo l'argomento infatti ho scritto: "quando acquisti per ristrutturare certi particolari possono anche essere tralasciati, anche non per cattiva fede, infatti non credo che l'averlo saputo avrebbe comportato un prezzo diverso o una rinuncia all'operazione"
se poi cerchi un avvocato che di dica che sicuramente vincerai una causa e vorrai affrontarla, auguri! Facci sapere come sarà andata
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Mi chiedevo se aver previsto nell atto di stipula la non conformità degli impianti, potesse coprire il venditore dall aver occultato che gli impianti non fossero indipendenti.
No; però ora, a lavori eseguiti e problemi risolti mi pare antieconomico pensare di fare una causa, e tardivo intervenire su una situazione ormai definita.
Dovevi pensarci prima e risolvere subito, appena scoperto il problema.
Ora una causa potrebbe durare anni, con molte incertezze sull'esito, e sicure arrabbiature.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Allora dove ci sono i contatori taglia i fili destinati agli altri appartamenti, dove non ci sono i contatori se li deve far mettere. Il citofono, se non c'è possibilità di ampliamento, se lo installa a sue spese.
Il reato si chiama: esercizio arbitrario delle proprie ragioni, art. 392 c.p.. E' anche impossibile sostenere che il contatore fosse a servizio dell'unità derivata, visto che il contratto e la bolletta dovrebbero essere intestati al venditore.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Mi chiedevo se aver previsto nell atto di stipula la non conformità degli impianti, potesse coprire il venditore dall aver occultato che gli impianti non fossero indipendenti.
Per quanto scritto precedentemente, gli impianti, sembra tranne quello citofonico, erano indipendenti e per una questione di necessità, risparmio, opportunità sono stati allacciati ai contatori dell'abitazione del venditore.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Comunque il venditore è stato scorretto. Quando le ha mostrato il contatore (unico) doveva dirle che questo serviva tutte le unità immobiliari e che in tal caso si sarebbe dovuto procedere a separare il tutto. Che gli impianti non fossero a norma era evidente, che fossero comuni alle tre unità forse un po' meno. Poi ci sono delle cose che si scoprono solo in fase di ristrutturazione: ad esempio sanitari collegati a scarichi in comune con altri appartamenti ecc. che magari non erano a conoscenza nemmeno della parte venditrice. Ma per gli impianti idrico, elettrico, citofonico e del gas non separati si dovrebbe specificare nell'atto che le spese di adeguamento saranno a carico di questa o quella parte e in che misura. Il tutto, naturalmente, rapportato al prezzo pagato.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Si dovrebbe, si potrebbe, sempre dopo, è facile dire che il caffè è amaro dopo averlo assaggiato, quando si fa un investimento specialmente immobiliare, non si deve risparmiare quattro euro di consulenza da un tecnico prima di concludere un affare
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Comunque il venditore è stato scorretto. Quando le ha mostrato il contatore (unico) doveva dirle che questo serviva tutte le unità immobiliari e che in tal caso si sarebbe dovuto procedere a separare il tutto. Che gli impianti non fossero a norma era evidente, che fossero comuni alle tre unità forse un po' meno. Poi ci sono delle cose che si scoprono solo in fase di ristrutturazione: ad esempio sanitari collegati a scarichi in comune con altri appartamenti ecc. che magari non erano a conoscenza nemmeno della parte venditrice. Ma per gli impianti idrico, elettrico, citofonico e del gas non separati si dovrebbe specificare nell'atto che le spese di adeguamento saranno a carico di questa o quella parte e in che misura. Il tutto, naturalmente, rapportato al prezzo pagato.
Quando si costruiscono diverse unità immobiliari in un condominio, tutti gli impianti partono dallo stesso punto dove arriva il punto di prelievo dove ciascuno con la sottoscrizione del contratto potrà ottenere e collegare un suo contatore. Evidentemente il proprietario ha collegato le altre due unità immobiliari ai suoi contatori dei vari impianti. Non so se l'acquirente fosse a conoscenza di questa circostanza, ma resta un dubbio. Pertanto, non si può affermare che gli impianti, intesi come rete delle differenti forniture con predisposizione all'allaccio autonomo, non fossero a norma. L'unico dubbio resta sull'impianto citofonico. Ma mi sembra incredibile pensare che attivandolo all'ingresso, tutte tre le unità avessero la possibilità di dialogare in "conferenza".
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

oggi mi stò dando del pirla:rabbia:
Danhgianhacai.com là trang web tổng hợp toàn bộ thông tin các nhà cái uy tín hàng đầu hiện nay. Những chương trình khuyến mãi, thứ hạng nhà cái thay đổi được cập nhật liên tục.
Xem từ thông tin:
Profil: Danhgianhacai - U-Labs Community
danhgianhacai
Alto