1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. roby64

    roby64 Nuovo Iscritto

    buongiorno a tutti,
    Le spese di registrazione e notarili del compromesso sono a carico dell'acquirente come l'atto di comravendita?
    Grazie e buona giornata
     
  2. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Membro Attivo

    Le spese notarili si. Le spese di registrazione mi risulta siano, a norma di legge, da dividere fra le parti. :ugeek:
    Nella realtà, comunque se le paga tutte l'acquirente, visto che normalmente ritiene che la registrazione lo tuteli, e che stiamo parlando di 168 euro a fronte di una transazione di varie centinaia di migliaia di euro! :D

    ;)
     
  3. massaro tommaso

    massaro tommaso Nuovo Iscritto

    Se la registrazione avviene per un compromesso in cui è versata la caparra confirmatoria, le spese sono sostenute al 50% in quanto si paga lo 0,50% sulla somma versata (oltre il fisso di € 168,00) e non si può detrarre nulla al rogito. Diversamente, se il compromesso prevede un acconto prezzo, per la registrazione occorre sempre 168 € oltre il 3% sulla somma versata ma tale imposta si porta in detrazione al rogito notarile. In questo caso, per la spesa fissa al 50% mentre l'imposta - che poi guadagnerà il promissorio acquirente - a carico di quest'ultimo.
    Geom. Massaro Tommaso
     
  4. Antonio Venturi

    Antonio Venturi Nuovo Iscritto

    Se la registrazione viene effettuata per un compromesso in cui risulta la caparra confirmatoria le spese da versare sono
    di € 168,00 come quota fissa da dividere al 50% tra le parti, inoltre si versa lo 0,50% sulla somma che risulta come caparra confirmatoria; questo 0,50% è a carico dell'acquirente ed è deducibile dall'imposta di registro che l'acquirente stesso dovrà versare alla stipula del rogito notarile. Le spese di bollo che ammontano a € 14,62 per ogni copia presentata che non superi le 100 righe sono a carico dell'acquirente. Inoltre è previsto il pagamento di € 5,58 per ogni copia ritirata composta da 2 pagine.
    Antonio Venturi
     
  5. Roby

    Roby Nuovo Iscritto

    Come al solito ogni ufficio delle entrate applica la sua filosofia e non riesco a capire perchè non sono uniformi, qui in provicia di MIlano per il ritiro delle copie la spesa è di 3,72 a copia.
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    All'agenzia delle entrate di Viareggio non fanno pagare per il ritiro delle copie.
    Inoltre, se non pattuito diversamente tra le parti, le spese del preliminare, sia quelle di redazione che di registrazione ed eventuale trascrizione, sono a carico della parte acquirente.
    Confermo che a parte i 168,00 euro fissi, sia lo 0,50% in caso di caparra che il 3% in caso di acconto, si possono detrarre dalle imposte da pagare al momento del rogito (sempre che queste ultime siano superiori).
    Piccolo suggerimento per chi opera con l'agenzia delle entrate di Viareggio (purtroppo pare che non sia così in tutto il territorio italiano e non capisco perchè), pre pagare lo 0,50% indico la dicitura " euro xxx a titolo di caparra confirmatoria da imputare in conto prezzo al momento della stipula del rogito definitivo di vendita". Se ometto la seconda parte " da imputare ....." devo scrivere che la caparra verrà restituita e che verrà versato l'importo totale della compravendita al rogito. Diversamente se al rogito pago solo la differenza, la caparra viene considerata anche come acconto prezzo e me la tassano al 3% (sempre che non abbia inserito la dicitura di cui parlavo all'inizio).
    Jrogin
     
  7. Alessandro Cagnoni

    Alessandro Cagnoni Nuovo Iscritto

    anche a pietrasanta funziona così ed addirittura ti dico di più Jrogin , se il compromesso lo fa il notaio , l'agenzia delle entrate gli fà il 0.50% come imposta di registro anche se la dicitura è confimatoria e in conto del prezzo stabilito :disappunto: :disappunto:
     
  8. Roby

    Roby Nuovo Iscritto

    Lasciamo stare il bello è che dovrebbero agire tutti allo stesso modo o no?? :disappunto:
     
  9. energia1000

    energia1000 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti. Ho letto tutte le Vostre risposte ma vorrei chiarire che le spese di registrazione del preliminare sono a carico si delle parti in causa come dice la Legge, ma il 100% delle compravendite da me effettuate (sono un Agente oltre ad essere proprietario...) con preliminare stipulato presso un Notaio prescelto dall'acquirente stesso, hanno visto i costi di registrazione del preliminare a totale carico dell'acquirente in caso di compravendita.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina