1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo voi, il muro della foto allegata rispetta le norme edilizie? A me pare di no.

    muro.jpg
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dunque, un muro che delimita una proprietà, confinante con una strada pubblica. Di certo non sarà un privato che può avanzare pretese.
    Poi, bisognerebbe capire se il muro, magari sostituisce una recinzione preesistente e che quindi ha un diritto precostituito.
    Situazione difficile da capire.
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Piuttosto che un muro a me sembrano dei lastroni di cemento facilmente asportabili.
    Potrebbe essere in costruzione, a distanza della strada un capannone e servirà per la sicurezza del cantiere.
    Mio parere, beninteso.
     
  4. Boss05

    Boss05 Membro Junior

    Professionista
    Beh solo da una immagine è difficile dire se un muro rispetto le normative edilizie....bisognerebbe conoscere la zona ed il regolamento edilizio per vedere se contiene prescrizioni particolari per questo tipo di muri.

    Se invece quando dici "norme edilizie" intendi le norme generali di edilizia...beh direi che non mi pare abbia difetti di sorta dal punto di vista tecnologico-costruttivo-statico questo muro quindi, in questo caso, rispetta le norme edilizie.

    ciao
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi sono espresso male: volevo chiedere se non è per caso stato costruito troppo vicino agli alberi.
    Grazie.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    tutto dipende da che ne ha interesse, se gli alberi che sono troppo vicini alla proprietà o viceversa, ciao
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    gli alberi sono a lato della sede stradale, dipende dalle norme comunali che disciplinano la distanza delle recinzioni dalle strade
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Un'altra ipotesi:
    circa una quarantina di anni fa era stato fatto il riordino agrario nelle campagne del circondario dove risiedo io. Cioè, chi aveva, per esempio, 10 ettari divisi, di terreno agricolo in varie zone, si ritrovava in un unico appezzamento 10 ettari. Nello stesso tempo si erano costruite anche le condotte idriche per l'irrigazione dei terreni; gli allacci erano circa a 10 metri dalla strada e a tre metri dal confine di ogni terreno.
    Bene, ara (voce del verbo arare, non 100 m. quadri) oggi e ara domani i proprietari si sono appropriati dei tre metri sino agli allacci dell'acqua e di quasi 10 metri sino alla strada...
    Potrebbe essersi verificata la medesima cosa: allargamento abusivo di confine del terreno ed erezione del muro, adiacente agli alberi.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    o allargamento abusivo del terreno o appropriazione indebito di terreno, con piantagione di alberi, è da vedere che ha commesso l'ABUSO? :^^: ciao jerry48
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma l'art. 892 c.c. c'entra in qualche modo?
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se tu cambi gli addendi il risultato non cambia, giusto??? :innocente:
    Può essere che abbiano costruito, dopo, quella statale con gli alberi d'alto fusto troppo vicino al muro di confine. :risata: :risata:
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Queste tue affermazioni sono solo in apparenza grottesche. Di quel pochissimo che ho letto in tema di fisica NON CLASSICA mi sembra di ricordare che il tempo ha una direzione (freccia del tempo, studiata dal premio Nobel Ilya Prigogine, n. 1917, m. 2013), diciamo da ieri verso domani. Ma, sotto talune condizioni, ad es. nell'infinitamente piccolo, così non è ed è allora teoricamente possibile invertire il senso degli accadimenti, ossia avere domani prima di ieri (macchina del tempo).
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A me pare che il muro sia stato fatto per impedire ad estranei, o a persone potenzialmente interessate, quello che si sta facendo al di la del muro in modo che una volta completata l'opera sarà difficile farla demolire. D' altro canto se per quella strada non ci passa un vigile municipale che segnali ai colleghi dell' edilizia che ci potrebbe essere qualcosa di anomalo dietro quel muro non ci possiamo fare nulla. I muri in ogni caso non possono essere installati definitivamente così vicini agli alberi che sono preesistenti al muro. In ogni caso anche gli alberi che si trovano ai lati delle strade devono rispettare delle distanze dal nastro d'asfalto: lo impone il codice della strada.
     
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Uno scienziato, Alexander Hartdegen, vuole dimostrare che è possibile viaggiare nel tempo. La sua volontà diventa ostinazione dopo una tragedia che gli fa perdere la fidanzata in un tentativo di rapina e che lo spinge definitivamente a costruire una macchina del tempo per tornare al tragico giorno e cambiare il passato.
    Tornato nel passato, cerca di cambiare gli avvenimenti ma la sua fidanzata muore ugualmente. Così decide di andare nel futuro, alla ricerca di una risposta al quesito «perché non posso cambiare il passato?».
    Giunto negli anni trenta del Duemila, Hartdegen cerca la risposta al suo quesito in una biblioteca in cui incontra un'intelligenza artificiale che non sa dargli la risposta.
    Ci sono menti che possono credere a questi avvenimenti, accadimenti.
    Menti bachate? Chi lo sà? Nessuno può confermarlo.
    Sappiamo tutto di quello che ci accade intorno o siamo manipolati, indirizzatii verso un percorso predefinito? I cerchi perfetti sui campi di grano, le scie luminose degli aerei a reazione che si vedono ancora dopo ore del passaggio ecc...
    Qualcosa il Pentagono ci nasconderà, non credi?
     
  15. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quando il Pentagono ha fatto quadrato attorno al triangolo perpetrato da Clinton nella stanza ovale, sia pure pensando per iperbole è cominciata per me la sua (del Pentagono) parabola discendente. Altro che cerchi di grano!
     
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Cercati "la federazione galattica" e leggi un pò.
    C'è chi ci crede e invece chi se ne strafrega.
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E quelli come me, che non credono né se ne strafregano, non li citi?
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    c'entra come il nr. 886 c.c.;
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Vedi jac0 il problema dei confini è molto più complesso di quello che sembra.

    Da rilievi fatti spesso mi sono accorto che il confine catastale della particella in mappa non coincide per niente con quello di fatto sul terreno..e non sempre si parla di 50 cm ho trovato differenze anche di 2mt su 30 mt di lunghezza per dirne una (non proprio di pochino)...capita di trovarsi strade comunali che passano sul tuo terreno o su quello di un altro (ripeto parlo con cognizione di causa e rilievi effettuati con colleghi alla mano) e di conseguenza il confine effettivo e le conseguenti distanze dai cigli stradali possono essere differenti o a primo avviso essere errate. Poi ci sta anche il dolo o la malafede non lo metto in dubbio.


    L'unico modo per averne la certezza quasi assoluta è eseguire un rilievo topografico della zona, sovrapporlo con la mappa catastale, vedere le eventuali differenze fare un salto in Comune e verificare le distanze dai cigli ,non ci sono tante scorciatoie; solo che il tutto non è immediato ed è pure oneroso, però tant'è.

    per essere sicuro delle differenze il rilievo (solitamente in CAD e stampato su velina se ti piace altrimenti lavori per vie vettoriali su PC) lo fai sovrappore alla scala 1/1000 del Catasto (ogni millimetro di differenza sulla carta è un metro nella realtà) e si trovano differenze non solo di 1mm ma parecchio di più.


    Attenzione: non sempre tutte le strade comunali hanno la stessa distanza dai cigli strada per cui bisogna fare una ricerca corretta e precisa e circoscritta prima di poter sentenziare se la distanza sia da considerarsi giusta o meno.

    chi poi ha fatto almeno due rilievi in vita sua può confermare tranquillamente che tra stato di fatto e situazione in mappa ci possono essere anche forti discordanze.
     
  20. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Lo so, per una futile litigata sui confini al Palatino tra tale Remo di n.n. e tale Romolo di n.n. ci scappò il morto (Remo). Romolo, assolto per insufficienza di prove, fondò Roma.
    Comunque mille grazie per le preziose notizie su questo tema!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina