• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maria del soldato

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Mi è stato chiesto dal geometra un onorario di 1681 euro per una successione del valore di 28486 euro di asse ereditario, non so che tipo di spese ci possono essere state mi sembra un po' eccessivo, vorrei un parere, grazie.
 

Fabrizio Miscioscia

Membro Junior
Proprietario Casa
È un argomento che mi interessa, quindi ho fatto una piccola ricerca sul web, dove ho trovato una discussione di questo stesso sito, del 2016, dove qualcuno suggeriva di rivolgersi ai CAAF, qualcun altro che ci pensava privatamente, altri che suggerivano di rivolgersi a vari studi.

Riporto quanto scritto in quest'altro sito, mi pare di Brescia:

"SUCESSIONI EREDITARIE"

Da 15.001€ a 30.000€ di patrimonio totale: da 300€ a 750€ IVA Esclusa.

Escluse
  • TASSE
  • BOLLI,
  • VISURE IPOTECARIE
  • IMPOSTE DI SUCESSIONE
  • IMPOSTE CATASTALI
  • IMPOSTE IPOTECARIE
  • SPESE POSTALI

Saluti
 

griz

Membro Storico
Professionista
non per fare gli interessi della categoria a dispetto di altre ma un geometra che sa il fatto suo si preoccupa di evitare problemi ai clienti provvedendo a stimare a dovere i valori dichiarati in successione, questo richiede esperienza e capacità che al CAF non credo abbiano, quindi se la successione è semplice può gestirla chiunque altrimenti è meglio affidarsi a un tecnico esperto. Ovviamente è sempre meglio chiedere un preventivo
Posso consigliarti di farti dare un conto dettagliato con specificate le prestazioni per le quali ti chiede le somme
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Mi è stato chiesto dal geometra un onorario di 1681 euro per una successione del valore di 28486 euro di asse ereditario, non so che tipo di spese ci possono essere state mi sembra un po' eccessivo, vorrei un parere, grazie.
Nella fattura devono essere indicati gli onorari ed i rimborsi spese documentate, oltre all'IVA, se dovuta.
Mentre la parcella deve indicare in modo dettagliato tutto lo svolgimento dell'incarico dalle vacazioni (ore o loro frazioni dedicate allo svolgimento della pratica) a tutte le spese dettagliate, affrontate.
Anche il tempo impiegato per le file in attesa di poter svolgere ricerche negli uffici, anche pubblici, per accertare la consistenza dell'eredità o per la consegna dei documenti, vanno computate.
E come scrive @griz, anche la professionalità va pagata.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Mi è stato chiesto dal geometra un onorario di 1681 euro per una successione del valore di 28486 euro di asse ereditario, non so che tipo di spese ci possono essere state mi sembra un po' eccessivo, vorrei un parere, grazie.
Nella fattura devono essere indicati gli onorari ed i rimborsi spese documentate, oltre all'IVA, se dovuta.
Mentre la parcella deve indicare in modo dettagliato tutto lo svolgimento dell'incarico dalle vacazioni (ore o loro frazioni dedicate allo svolgimento della pratica) a tutte le spese dettagliate, affrontate.
Anche il tempo impiegato per le file in attesa di poter svolgere ricerche negli uffici, anche pubblici, per accertare la consistenza dell'eredità o per la consegna dei documenti, vanno computate.
E come scrive @griz, anche la professionalità va pagata.
 

noel ferra

Membro Attivo
Professionista
CARO UTENTE una successione come onorari in qualsiasi Caf costa al massimo 500 euro anche presso un qualsiasi commercialista , il geometra tra l'akltro non serve assolutamente a nulla. Potevi farla anche da sola non e' molto difficile farla , con la modulistica dell'ufficio entrate. Chiedi al geometra , il dettaglio costi se vuoi, se nella successione c'erano cespiti immobiliari e magari in questo conto sono inseriti , costerebbe per quell'importo circa 700 euro di tasse e con il compenso si arriverebbe alla cifra a te richiesta.
 

noel ferra

Membro Attivo
Professionista
SICURAMENTE IL COSTO TOTALE DELLA SUCCESSIONE E' QUELLA RICHIESTA . se come detto c'era un immobile in successione solo l'ipocatastale pari al 3 percento sarebbe di euro 900 circa aggiungi bolli e compenso il costo della successione e' piu' o meno quella richiesto
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ha sbagliato a non chiedere il preventivo prima, l'errore è nato da lui. Curioso di sapere se quando va da uno specialista per una visita medica, chiede prima il prezzo del compenso oppure paga senza batter ciglio
 

noel ferra

Membro Attivo
Professionista
Quando presenti la successione fai un prospetto per ufficio entrate che da questo e' confermato . Ritengo che non e' la parcella ma il costo totale della successione, compreso il suo onorario e piu o meno come detrto ci siamo. non e' onorario ma il costo totale leggermente caro ma non eccessivamente
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
il geometra tra l'akltro non serve assolutamente a nulla.
Chi scrive non sa di cosa sta parlando. Certamente non sa che la dichiarazione di successione deve riportare tutti gli immobili di proprietà anche parziale del de cuius. Questo vuol dire che non è sufficiente dichiarare la sola casa o il solo terreno posseduto, ma va fatta una ricerca dei beni caduti in successione dei congiunti e seguirne l'evoluzione delle quote di diritto spettantigli. Inoltre occorre verificare se possiede immobili da oltre vent'anni, suoi per diritto, ma senza titolo pubblico. Magari per ottenere le necessarie notizie è necessario avere incontri con le parti coinvolte. Forse l'importo degli onorari e rimborsi spese potrebbero essere anche maggiori. Infine, anche la professionalità ha un costo.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Chi scrive non sa di cosa sta parlando. Certamente non sa che la dichiarazione di successione deve riportare tutti gli immobili di proprietà anche parziale del de cuius. Questo vuol dire che non è sufficiente dichiarare la sola casa o il solo terreno posseduto, ma va fatta una ricerca dei beni caduti in successione dei congiunti e seguirne l'evoluzione delle quote di diritto spettantigli. Inoltre occorre verificare se possiede immobili da oltre vent'anni, suoi per diritto, ma senza titolo pubblico. Magari per ottenere le necessarie notizie è necessario avere incontri con le parti coinvolte. Forse l'importo degli onorari e rimborsi spese potrebbero essere anche maggiori. Infine, anche la professionalità ha un costo.
ribadisco poi il concetto dei valori da dichiarare che se non stimati con cura possono causare la sorpresa di un accertamento di valore che di solito è piuttosto spiacevole
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
ribadisco poi il concetto dei valori da dichiarare che se non stimati con cura possono causare la sorpresa di un accertamento di valore che di solito è piuttosto spiacevole
Certamente occorre sapere quale valore dichiarare. Difficilmente certe garanzie si possono trovare fra i praticoni.
 

Sjlvia

Membro Junior
Proprietario Casa
Porto la mia esperienza. Nel 2012 è mancata mia suocera, ho preparato io la successione che era semplicissima perché aveva solamente un terreno agricolo, oltre al 50% della liquidità del conto corrente cointestato con il marito. E' andato tutto bene.
Nel 2016 è morto mio suocero; in questo caso c'erano vari terreni agricoli, la casa di abitazione, la stalla e un fabbricato collabente quindi senza rendita catastale; inoltre c'era testamento. Dovendo pubblicare il testamento e, dopo la successione, fare anche alcuni atti di permuta tra mio marito e mio cognato ci siamo rivolti direttamente al notaio, il quale ha chiesto l'intervento di un tecnico (in quel caso architetto, perché di nostra fiducia, ma avrebbe potuto essere anche un geometra) sia per la precisa identificazione catastale dei terreni con elenco diviso tra gli eredi, sia per la valutazione del fabbricato collabente.
Quindi non è assolutamente vero che i geometri (o altri professionisti del settore) non servono per la successione, anzi! Magari non sempre, nei casi più semplici si può fare addirittura da soli, però in alcuni casi la figura del tecnico sicuramente è necessaria.
Per quanto riguarda l'onorario di cui parla @Maria del soldato non saprei esprimermi; sicuramente sarebbe stato meglio chiedere un preventivo prima, però potrebbe essere che nell'importo ci sia il versamento delle imposte anticipate dal professionista.... nella fattura sicuramente saranno evidenziate tutte le voci.
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Non si può contestare l'onorario a lavoro svolto perché è troppo facile dire che è caro quando potevi chiedere prima o far fare ad un altro
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, sono nuova di qui, e devo capire come entrare nel Forum
Buongiorno. Dopo aver messo in vendita la casa scopro che esiste una scrittura privata fatta tra mio padre e mio zio (quest'ultimo defunto) per la vendita di due spazi divenuti poi terrazzi i quali sono stati accatastati ma il documento in questione non è stato autenticato quindi c'è il catasto c'è la provenienza ma non la SCIA. Come risolvo?
Alto