• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Cosa ne pensi della Mediazione Civile?

  • Bah, un'altra perdita di tempo all'italiana

    Voti: 135 36,5%
  • Mi sembra una buona soluzione per abbreviare i procedimenti

    Voti: 169 45,7%
  • Era l'ora! Sicuramente un'ottima opportunità

    Voti: 67 18,1%

  • Votanti
    370

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Questo è il motivo che il paese risulta pure litigioso circa 6.000.000 di cause inevase, non sono i cittadini litigiosi, ma rifletti e mi dovrai dare ragione, ti saluto
Non esistono assoluti nella nostra professione, ti riporto alcuni casi poi decidi tu se è SOLO colpa degli avvocati o se sono i cittadini ad essere litigiosi:

caso 1- Comune qui della mia zona 2 vicini sono in lite per la "distanza dal confine della cuccia di un cane" il Tecnico Comunale (che me lo ha riferito e con cui c' un ottimo rapporto) ha tentato di mediare la cosa ma niente...e di mezzo è finito il Comune.

caso 2- Altro magagna accadutomi anni fa, 2 che litigano da anni per una luce non regolamentare, sono andati avanti per più di 15 anni, ed alla fine (lo so perchè ero io ad essere incaricato con mio zio del lavoro) di chiudere la luce...e non ti dico i gesti e le occhiate che si sono scambiati i vicini.

Questo è solo un assaggio, e SOLO i casi più idioti in cui la gente si azzanna per anni per le stupidate...di cui ho assistito in prima persona o ho avuto informazioni da fonti molto attendibili.

Caso 3- un mio ex cliente, che ha distanza di anni (ben 7)mi doveva ancora dei soldi (tutto in accordo tutto per scritto ecc) ha disconosciuto la firma sua sulla fattura (anticipata da me in banca e mai saldata) che ha firmato dopo che io (dopo anni che chiedevo il mio compenso invano ripeto ben 7) e stufo avevo chiesto un recupero coatto. Sai cosa mi ha risposto?? Non solo che era falsa la mia richiesta, ma che mi chiedeva pure i danni.

E pensi ancora che non ci siano delle emerite teste di c**o che prima si accordano, e poi per "risparmiare soldi" ti infilano il cetriolo??

E' pieno di liti ed è pieno di gente ,pur di risparmiare su lavori fatti da anni, fa di quelle cose...senza pudore.
 

quiproquo

Membro Senior
Proprietario Casa
Non esistono assoluti nella nostra professione, ti riporto alcuni casi poi decidi tu se è SOLO colpa degli avvocati o se sono i cittadini ad essere litigiosi:

caso 1- Comune qui della mia zona 2 vicini sono in lite per la "distanza dal confine della cuccia di un cane" il Tecnico Comunale (che me lo ha riferito e con cui c' un ottimo rapporto) ha tentato di mediare la cosa ma niente...e di mezzo è finito il Comune.

caso 2- Altro magagna accadutomi anni fa, 2 che litigano da anni per una luce non regolamentare, sono andati avanti per più di 15 anni, ed alla fine (lo so perchè ero io ad essere incaricato con mio zio del lavoro) di chiudere la luce...e non ti dico i gesti e le occhiate che si sono scambiati i vicini.

Questo è solo un assaggio, e SOLO i casi più idioti in cui la gente si azzanna per anni per le stupidate...di cui ho assistito in prima persona o ho avuto informazioni da fonti molto attendibili.

Caso 3- un mio ex cliente, che ha distanza di anni (ben 7)mi doveva ancora dei soldi (tutto in accordo tutto per scritto ecc) ha disconosciuto la firma sua sulla fattura (anticipata da me in banca e mai saldata) che ha firmato dopo che io (dopo anni che chiedevo il mio compenso invano ripeto ben 7) e stufo avevo chiesto un recupero coatto. Sai cosa mi ha risposto?? Non solo che era falsa la mia richiesta, ma che mi chiedeva pure i danni.

E pensi ancora che non ci siano delle emerite teste di c**o che prima si accordano, e poi per "risparmiare soldi" ti infilano il cetriolo??

E' pieno di liti ed è pieno di gente ,pur di risparmiare su lavori fatti da anni, fa di quelle cose...senza pudore.
Mi sono letto tutti gli interventi e mi verrebbe voglia di stilare una pagella...ma con quale veste??? E allora il solito Daniele 78 mi dà l'opportunità di inserire una mia "vecchia" riflessione. Prendo quindi lo spunto dagli esempi concreti postati da Daniele e gli chiedo:
Mi lasci mettere una identità ai vari due litiganti??? Perchè no? Mi risponderai. E quindi Il primo si chiama Jerri48 e il secondo Luigi Criscuolo... Nessuno dei due è un giurista ma io sono pronto a scommettere che entrambi potrebbero presentarsi davanti al magistrato soli soletti senza la presenza del LEGALE illustrando compiutamente le proprie ragioni relative alle tipologie conflittuali come da te riportate...A scanso di equivoci io ricorro sempre alla consulenza professionale...ci mancherebbe!!! Però è cosa diversa dalla
obbligatorietà che in certi ambiti è eccessiva e contestabile.
Ora quanti sono in Italia i contendenti con quel bagaglio culturale ???
Tanti, tantissimi...ebbene sono quasi certo che tale possibilità porterebbe facilmente all'azzeramento del secondo grado giudiziario, difeso strenuamente dagli avvocati, con il conseguente calo dei processi e un riequilibrio generale della "sofferenza" nazionale (nel p. civile). Perchè, e chiudo, se i due contendenti possono presentarsi dal
Conciliatore da soli...non vedo perchè non lo possano fare altrettanto
con il Giudice...Ci sarà sempre una moltitudine di cittadini che o per mancanza di tempo o per incapacità (dati ISTAT: 33 milioni sono gli italiani che per compilare un bollettino postale hanno bisogno di aiuto...sic!!!) di vario tipo "dovranno" ricorrere all'assistenza del Legale o di altri professionisti. Questa è una delle vie maestre per ridurre i tempi biblici della giustizia nel Bel Paese...Culla del Diritto!!!
Fra i più storti che ci siano...Boccaccia mia...ecc...ecc....QPQ.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
@quiproquo quello che hai citato sono bravi ma credimi ogni volta che c'è una controversia (sia che ci sia io di mezzo direttamente o meno) scopro continuamente delle novità nel diritto. Sia ben chiaro che l'ho studiato a scuola e lo conosco però ne scopro veramente una nuova quasi sempre. Purtroppo il nostro diritto è veramente tanto troppo complicato, ti da anche degli spazi insperati quando credi non c'è ne siano (questo lo imparo però dagli avvocati) per contro anche quando credi di essere completamente nel giusto scatta il cavillino che ti blocca (anche qui lo imparo dagli avvocati). Il mediatore per essere funzionale e di riconosciuta credibilità dalla nostra comunità deve essere estremamente pronto, sveglio e capace di conoscere molto bene il diritto fino in fondo e saper dare uno Stop alle persone che intendono battersi per anni per cause inutili e costose, ecco come può venir percepito come una figura utile a ridurre le liti e contemporaneamente a migliorare i tempi della Giustizia italiana. Ovviamente per avere tutte queste capacità i professionisti che io vedo meglio sono gli Avvocati. I tecnici non del diritto (Geometri, Periti, Architetti ed Ingegneri) tuttavia, sono e saranno sempre degli ottimi supporti per la decisioni del Mediatore, perché noi invece abbiamo la conoscenza di come andrebbero realizzate le cose. Se la Mediazione riesce a soddisfare sia la richiesta di una Giustizia veloce e allo stesso tempo non a casaccio ma accurata tenendo conto dei diritti e dei doveri di chiunque può diventare una validissima alternativa alla causa legale in Tribunale. Io vedo che già non solo da oggi ma già da qualche anno gli Avvocati delle controparti tentano quasi sempre ,prima della causa, una Mediazione tra gli stessi ricorrenti. Non sempre basta o è sufficiente a placare gli animi.
 

quiproquo

Membro Senior
Proprietario Casa
@Daniele 78. Nessuno pensa di minimizzare la figura dell'avvocato...I tre esempi da te postati sono emblematici dell'immane contenzioso nel civile. E se vuoi contribuire ad un onesto approfondimento lì dobbiamo restare.
E quindi immaginiamo che l'amico @JERRY48 si presenti, se fosse permesso, come io auspico in tale TIPO di contenzioso, senza il Professionista, mentre l'amico @Luigi Criscuolo "esibisce" il Luminare della zona ben fasciato nella sua Toga e con il borsone marrone ben contrassegnato da un lungo uso... Bene, quante probabilità vi sono che l'avvocato riesca a far dare ragione a Luigi palesemente in torto??? Con un giudice non emotivo...quasi nessuna.. Con o senza Novità dell'ultima ora...Se Luigi ha torto quello avrà....semmai l'intervento del Legale potrà ridurne l'onerosità e, come riscontriamo in numerosissimi casi, di allungare i tempi fino alla prescrizione o alla transazione quasi coatta per jerri ( i famosi: pochi, maledetti e subito...)...Se invece anche Jerry si presenta col suo avvocatone cosa cambierebbe??? Per me ben poco!!! Anzi... La tentazione di allungare i tempi è nel DNA della categoria e se l'avvocato di Luigi chiede un nuovo termine quello di Jerry non si opporrà per reciproca solidarietà fra colleghi: oggi a te domani a me...Se invece l'intrepido Jerry fosse solo, come auspico, si opporrebbe alla richiesta se non in toto almeno nella durata della sospensione, la più breve possibile.
Per chiudere. E' il legislatore che ha reso complicato e pesante l'iter
processuale che produce una maggiore opportunità per i professionisti,
i quali traggono maggiore linfa per comportamenti e risvolti che ci appaiono tortuosi al limite dell'assurdità. E con il silenzio dei Magistrati che a loro volta ne tranno un gran vantaggio in termini temporali. La maggiore prova di tutto questo??? Il rifiuto di eliminare il secondo grado di giudizio...Una seconda, piccola ma significativa
prova??? La persistente assenza di un contraddittorio in merito degli avvocati presenti su Propit...con un qualunque....QPQ.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Bene, quante probabilità vi sono che l'avvocato riesca a far dare ragione a Luigi palesemente in torto???
Tantissime, guarda SOlO l'esempio di molti mafiosi che riescono a "sfuggire" alla giustizia per il cavillino formale o alla semplice decorrenza di termini.
Questo è solo un'esempio, e anche le formalità (benchè noi le sottovalutiamo) diventano o possono diventare fondamentali ai fini delle decisioni in ambito giustizia.

http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/dossier/file_internets/000/000/063/Dossier_011.pdf

Qui sopra ho postato un link intitolato: "Dati statistici relativi all'amministrazione della giustizia in Italia" (2013 Fonte Servizio studi del Senato). (sono 98 pagine che pesano 4,9 MB e superano la capacità del forum di caricare questi file, però dall'indirizzo chi vuole se li può scaricare direttamente dal Senato) se uno vuole trovare delle soluzioni condivisibili e non faziose o di parte al problema della nostra povera Giustizia, quanto meno DEVE anche avere la pazienza di sorbirsi (quanto meno per conoscere i dettagli del problema e non essere "ancorati" al luogo comune) tutti questi dati.

Sinceramente lo metto a disposizione, ma non ho tempo e ne voglia di leggermelo, lascerò ad altri propisti qualche risposta partendo però da questi dati che è opportuno conoscere e saperne l'esistenza.
la soluzione migliore sarà SOLO una semplice conseguenza dell'analisi dei dati effettivi.
 

quiproquo

Membro Senior
Proprietario Casa
Tantissime, guarda SOlO l'esempio di molti mafiosi che riescono a "sfuggire" alla giustizia per il cavillino formale o alla semplice decorrenza di termini.
Questo è solo un'esempio, e anche le formalità (benchè noi le sottovalutiamo) diventano o possono diventare fondamentali ai fini delle decisioni in ambito giustizia.

http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/dossier/file_internets/000/000/063/Dossier_011.pdf

Qui sopra ho postato un link intitolato: "Dati statistici relativi all'amministrazione della giustizia in Italia" (2013 Fonte Servizio studi del Senato). (sono 98 pagine che pesano 4,9 MB e superano la capacità del forum di caricare questi file, però dall'indirizzo chi vuole se li può scaricare direttamente dal Senato) se uno vuole trovare delle soluzioni condivisibili e non faziose o di parte al problema della nostra povera Giustizia, quanto meno DEVE anche avere la pazienza di sorbirsi (quanto meno per conoscere i dettagli del problema e non essere "ancorati" al luogo comune) tutti questi dati.

Sinceramente lo metto a disposizione, ma non ho tempo e ne voglia di leggermelo, lascerò ad altri propisti qualche risposta partendo però da questi dati che è opportuno conoscere e saperne l'esistenza.
la soluzione migliore sarà SOLO una semplice conseguenza dell'analisi dei dati effettivi.
Grazie Daniele, proverò a leggere...se ci riuscirò...sui mafiosi e non solo loro hai perfettamente ragione...ma lì siamo nel penale...mentre nel civile è tutto diverso...e ti avevo pregato di stare agli stessi esempi da te stesso postati...ma sembra che tu, nell'assenza degli interessati su propit, ti sia presa la briga di difenderli più e meglio di loro stessi...
Per cui come disse Andreotti...insorge un venticello non proprio benigno... non poi liquidare le mie argomentazioni ignorandole completamente o qualificandole di faziosità o di partigianeria...Non sono nè fazioso, nè partigiano e su questo argomento mi avvicino in punta di piedi, conscio dell'estrema delicatezza della materia...ultimo esempio: se sostengo che fra le varie cause delle disfunzioni vi sia una eccessiva pesantezza del codice di PROCEDURA tu, o altri, in disaccordo, mi dimostrerai con altri argomenti il contrario, senza titolare o chiosare dandomi un appellativo negativo...Se proprio lo vuoi sapere sono convinto che in una contrapposizione più o meno dialettica quando al secondo o terzo "tornante" si ricorre al verbo "essere" personale o impersonale è segno che il ricorrente non ha più argomenti validi e piuttosto di riconoscere la validità dell'avversario ci si rifugia nel comodissimo uso del verbo essere trasformando il confronto in una disputa sopraffatoria. Non è un bel metodo. E non mi stancherò di ripeterlo ad ogni occasione.
Su questo argomento, come spesso mi capita, potrei usare il linguaggio ironico...ma me ne asterrò per la consapevolezza di quanto seria sia la materia. Questo non mi esime dal gridare la mia indignazione per il modo con cui il legislatore ci "propina" le sue leggi. Ti saluto cordialmente. QUIPROQUO.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
.mentre nel civile è tutto diverso...e ti avevo pregato di stare agli stessi esempi da te stesso postati...
Bene

Caso 3- un mio ex cliente, che ha distanza di anni (ben 7)mi doveva ancora dei soldi (tutto in accordo tutto per scritto ecc) ha disconosciuto la firma sua sulla fattura (anticipata da me in banca e mai saldata) che ha firmato dopo che io (dopo anni che chiedevo il mio compenso invano ripeto ben 7) e stufo avevo chiesto un recupero coatto. Sai cosa mi ha risposto?? Non solo che era falsa la mia richiesta, ma che mi chiedeva pure i danni.
In questo caso, posso dirti con estrema franchezza ed onestà che senza l'intervento di un legale, in opposizione del legale della controparte, proprio poco sarei riuscito a fare.
Nel senso che pur conoscendo e sapendo, anche interloquire, non posso arrivare anche li (altrimenti invece del Geometra avrei sicuramente fatto il legale).
Posso SOLO dirti, o che per quanto ti possa sembrare facile non lo è.
Tramite legale abbiamo richiesto la presenza di un perito calligrafo (ai sensi del...non mi ricordo più) e procedendo in "opposizione al loro disconoscimento di firma e altre cose" previsto nella precedente "ingiunzione di pagamento" del Giudice di Pace.
Ora per fare tutte queste cose se non hai l'assistenza di un legale (o tu stesso non lo sei, ma non farei neanche il Geometra a questo punto) non vai molto avanti, ovviamente il gioco deve valere anche la candela...altrimenti lascia stare, conviene prendersi il cetriolino che andare avanti.

mi dimostrerai con altri argomenti il contrario, senza titolare o chiosare dandomi un appellativo negativo.
Io non do mai appellattivi negativi a nessuno, ormai dovresti conoscermi (almeno qui su forum).

Se proprio lo vuoi sapere sono convinto che in una contrapposizione più o meno dialettica quando al secondo o terzo "tornante" si ricorre al verbo "essere" personale o impersonale è segno che il ricorrente non ha più argomenti validi e piuttosto di riconoscere la validità dell'avversario ci si rifugia nel comodissimo uso del verbo essere trasformando il confronto in una disputa sopraffatoria. Non è un bel metodo. E non mi stancherò di ripeterlo ad ogni occasione.
Sono d'accordo infatti è difficile trovarmi che io sia il sopraffattore...non è il mio stile, ne tantomeno "bacchettarti" come il Maestro Tigre, dovresti saperlo che siamo due cose tanto e troppo diverse io e quello.

Guarda in tutta sincerità io sono contento che Berlusconi non sia più al governo poichè se prima toccavi la Giustizia voleva dire fare un favore a lui, ora che è stato condannato e la sua azione politica ridotta , NON esistono più alibi per riformare in meglio la Giustizia sia penale che civile perchè anche in quest'ultima i tempi sono sempre eterni più eterni che non da altre parti.

Per anni quello che faceva un governo di dx veniva cancellato appena saliva la sx e viceversa, del tipo" aspetta rivediamo tutto gli altri han fatto solo porcherie" stesso copione il partito avverso quando saliva per ripetersi nuovamente al cambio del colore politico del governo.

Noi per anni abbiamo siamo andati non avanti, ma un pò a destra un pò a sinistra, ed intanto gli altri paesi (chi più chi meno) procedevano.
Ora dobbiamo recuperare il tempo (che abbiamo perso dandocele di santa ragione) recuperando un minimo di spirito unitario e portare questa malandata baracca di Paese fuori dalle secche della crisi partendo però da dei dati oggettivi.
 

quiproquo

Membro Senior
Proprietario Casa
Bene


In questo caso, posso dirti con estrema franchezza ed onestà che senza l'intervento di un legale, in opposizione del legale della controparte, proprio poco sarei riuscito a fare.
Nel senso che pur conoscendo e sapendo, anche interloquire, non posso arrivare anche li (altrimenti invece del Geometra avrei sicuramente fatto il legale).
Posso SOLO dirti, o che per quanto ti possa sembrare facile non lo è.
Tramite legale abbiamo richiesto la presenza di un perito calligrafo (ai sensi del...non mi ricordo più) e procedendo in "opposizione al loro disconoscimento di firma e altre cose" previsto nella precedente "ingiunzione di pagamento" del Giudice di Pace.
Ora per fare tutte queste cose se non hai l'assistenza di un legale (o tu stesso non lo sei, ma non farei neanche il Geometra a questo punto) non vai molto avanti, ovviamente il gioco deve valere anche la candela...altrimenti lascia stare, conviene prendersi il cetriolino che andare avanti.


Io non do mai appellattivi negativi a nessuno, ormai dovresti conoscermi (almeno qui su forum).


Sono d'accordo infatti è difficile trovarmi che io sia il sopraffattore...non è il mio stile, ne tantomeno "bacchettarti" come il Maestro Tigre, dovresti saperlo che siamo due cose tanto e troppo diverse io e quello.

Guarda in tutta sincerità io sono contento che Berlusconi non sia più al governo poichè se prima toccavi la Giustizia voleva dire fare un favore a lui, ora che è stato condannato e la sua azione politica ridotta , NON esistono più alibi per riformare in meglio la Giustizia sia penale che civile perchè anche in quest'ultima i tempi sono sempre eterni più eterni che non da altre parti.

Per anni quello che faceva un governo di dx veniva cancellato appena saliva la sx e viceversa, del tipo" aspetta rivediamo tutto gli altri han fatto solo porcherie" stesso copione il partito avverso quando saliva per ripetersi nuovamente al cambio del colore politico del governo.

Noi per anni abbiamo siamo andati non avanti, ma un pò a destra un pò a sinistra, ed intanto gli altri paesi (chi più chi meno) procedevano.
Ora dobbiamo recuperare il tempo (che abbiamo perso dandocele di santa ragione) recuperando un minimo di spirito unitario e portare questa malandata baracca di Paese fuori dalle secche della crisi partendo però da dei dati oggettivi.
Va tutto bene Daniele...ma dobbiamo restare sul concreto della mia tesi che qui ripeto...non prima di chiarire che nessuno mette in dubbio
la "bontà" dell'assistenza legale...Io sostengo da decenni che in certi ambiti il legislatore potrebbe consentire la facoltà di essere esonerati da tale obbligo e ti ripropongo il caso frequente, ma semplice, in cima ai pensieri di noi propisti, del locatario che non paga il canone per sopraggiunta incapienza e poi sordo anche alle notifiche di sfratto
(il caso di Lizzie è emblamatico)...Ebbene sono pronto a scommettere
che tutti i frequentatori più noti di Propit abbiano la capacità di percorrere l'iter procedurale che, per quanto parcellizzato, alla fine
lo si supera. Nel caso che il "moroso" per motivi suoi decida di rispondere e poi di attivare la cosiddetta "opposizione" la pratica si trasformerà in una vera e propria lite, dove l'opportunità dell'assistenza legale sarà ancora più pregnante, specie per l'inquilino
oppositore che non può conoscere tutti i cavilli e gli appigli che la legge
permette...A quel punto il locatore leso nella sua aspettativa di aver ragione deciderà in piena libertà se anche lui debba o meno ricorrere
all'assistenza professionale. Il giudice ama la presenza dell'avvocato
e potrebbe risentirsi per l'assenza di una o entrambe le parti...ma non fino a capovolgere la sentenza...Riporto, per chiudere, la facoltà o l'obbligo (???) del giudice di ascoltare separatamente i coniugi in lite
senza la presenza (solo momentanea) dell'avvocato. Poi l'inserimento nel passivo fallimentare...Ecco, in sostanza chiedo l'allargamento di tale facoltà...se poi il locatore di prima che ha ragione...ma senza l'assistenza finirà con l'avere torto come tu Daniele paventi...ebbene
sono fattacci suoi..e, imparata la lezione, la prossima volta si adeguerà. Ma si sarà salvaguardato il concetto di "libertà".
E' inutile gridare contro la giustizia se poi al primo cambiamento ci si oppone gattopardescamente...Cappitto mi hai??? Ciao. qpq.
P.S. Ho iniziato a leggere il tuo link...ma dopo le prime due pagine di introduzione mi sono fermato perplesso perchè gli estensori senza ombre di sorta asseriscono l'impossibilità di una correlazione fra il carattere quantitativo ( il solo presente...) e quello qualitativo (assente)...il solo che sarebbe in grado di influire sulla fiducia dei cittadini nel sistema "giustizia" e successiva propensione a rivolgersi ad esso...Per approfondire meglio dovresti cercare un Giurista di alto livello molto avanti negli anni distaccato dai beni e valori materiali
in grado di indicare i veri malanni del sistema e i migliori rimedi possibili. Nessuno avvocato anche in quiescenza lo potrà mai fare...
e come sputare nel piatto in cui mangi...Forse un professore o un magistrato...Prova ...chi cerca trova. Io non lo so fare. Alla prossima.
 

virgilio

Membro Attivo
Professionista
L'italia è piena di giuristi bravi evidentemente sono stati talmente bravi che hanno ingessato la giustizia a loro piacimento, il risultato migliore per loro è sotto gli occhi di tutti con la complicità della politica, e per gli italiani?stanno ancora ad aspettare i risultati che non verranno mai.
 
J

JERRY48

Ospite
L'italia è piena di giuristi bravi evidentemente sono stati talmente bravi che hanno ingessato la giustizia a loro piacimento, il risultato migliore per loro è sotto gli occhi di tutti con la complicità della politica, e per gli italiani?stanno ancora ad aspettare i risultati che non verranno mai.
Basta vedere il papocchio lessicale della riforma costituzionale, per etichettare la bravura!!!
La costituzione è la legge fondamentale di uno Stato ed i suoi contenuti, oltre ad essere condivisi, dovrebbero essere certi e facilmente interpretabili.
 

quiproquo

Membro Senior
Proprietario Casa
L'italia è piena di giuristi bravi evidentemente sono stati talmente bravi che hanno ingessato la giustizia a loro piacimento, il risultato migliore per loro è sotto gli occhi di tutti con la complicità della politica, e per gli italiani?stanno ancora ad aspettare i risultati che non verranno mai.
Ti ringrazio..in qualche modo con altre parole pensi anche tu che è il legislatore primo responsabile dello sconquasso in essere. Chiaramente non il legislatore in quanto tale, ma le modalità con le quali licenzia le leggi...la Lobby degli avvocati dà poi il tocco finale sulle stesse. E' cosi evidente il nesso che metterlo in discussione mi fa sempre venire in mente il famoso detto di Andreotti più volte ricordato su propit. Comunque sempre grande rispetto per chi pensa che la prima colpa sia della litigiosità dei cittadini i quali non hanno in testa altro che litigare..litigare...con i vicini...con i colleghi...con il coniuge...con i fratelli...con i figli...e quando sono in crisi di astinenza rimediano con i vari filmetti dove la divisione fra i protagonisti risulta l'elemento base sine qua non la trama langue.
Tantissime leggi invece di unire producono divisioni che inesorabilmente portano alla LITE che a sua volta è l'elemento base sine qua non gli avvocati resterebbero in gran parte disoccupati.
E questo non sarebbe bene...E allora??? E allora basta parei...Ho già scritto tanto in precedenza su altri post che quasi quasi sparisco per un pò da propit come ha fatto @arciera che sembra volatilizzata...
Torna...torna...stò propit aspett' a ttè...qpq.
 

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Ebbene sono pronto a scommettere
che tutti i frequentatori più noti di Propit abbiano la capacità di percorrere l'iter procedurale che, per quanto parcellizzato, alla fine
lo si supera. Nel caso che il "moroso" per motivi suoi decida di rispondere e poi di attivare la cosiddetta "opposizione" la pratica si trasformerà in una vera e propria lite, dove l'opportunità dell'assistenza legale sarà ancora più pregnante, specie per l'inquilino
oppositore che non può conoscere tutti i cavilli e gli appigli che la legge
permette
Quello siamo sono in grado, il fatto è che almeno 8 volte su 10 l'inquilino moroso ti risponde ancora con arroganza alla tua richiesta e questo dopo aver dato ampia disponibilità e correttezza (capiamo tutti il periodo però se ci "ricami su" mi prendi pure per imbecille) e allora sei obbligato ad usare le maniere dure.

E' inutile gridare contro la giustizia se poi al primo cambiamento ci si oppone gattopardescamente...Cappitto mi hai??? Ciao. qpq.
Ma infatti io sono estremamente favorevole e lo desidero per il bene mio e del mio paese.

P.S. Ho iniziato a leggere il tuo link...ma dopo le prime due pagine di introduzione mi sono fermato perplesso perchè gli estensori senza ombre di sorta asseriscono l'impossibilità di una correlazione fra il carattere quantitativo ( il solo presente...) e quello qualitativo (assente)...il solo che sarebbe in grado di influire sulla fiducia dei cittadini nel sistema "giustizia" e successiva propensione a rivolgersi ad esso...Per approfondire meglio dovresti cercare un Giurista di alto livello molto avanti negli anni distaccato dai beni e valori materiali
Non l'ho ancora letto, credo non sia una lettura facile anzi una MATTONATA....quando avrò un attimo di tempo mi fermerò e ci ragionerò su. Con attenzione e serietà va riletto. Ovviamente non essendo nessuno di noi dei giuristi non avrà le giuste risposte. Io per primo. Per il resto un saluto e una buona notte...vista l'ora.
 

quiproquo

Membro Senior
Proprietario Casa
Quello siamo sono in grado, il fatto è che almeno 8 volte su 10 l'inquilino moroso ti risponde ancora con arroganza alla tua richiesta e questo dopo aver dato ampia disponibilità e correttezza (capiamo tutti il periodo però se ci "ricami su" mi prendi pure per imbecille) e allora sei obbligato ad usare le maniere dure.


Ma infatti io sono estremamente favorevole e lo desidero per il bene mio e del mio paese.


Non l'ho ancora letto, credo non sia una lettura facile anzi una MATTONATA....quando avrò un attimo di tempo mi fermerò e ci ragionerò su. Con attenzione e serietà va riletto. Ovviamente non essendo nessuno di noi dei giuristi non avrà le giuste risposte. Io per primo. Per il resto un saluto e una buona notte...vista l'ora.
Le prime due pagine sono esaustive per farmi capire che il problema come da me impostato e da tanti altri fuori dal sito, non è neanche sfiorato...salvo ricredermi a lettura intera completata...Il nocciolo duro del problema magistratura è il fattore " TEMPO" (chiaramente non è il solo...) che viene dilatato in primis dai codici di procedura, ai quali tutti, compresi gli avvocati, devono sottostare e successivamente
dagli stessi protagonisti e dalla burocrazia di supporto a partire dal ministero fino alla piccola cancelleria del più piccolo agglomerato
comunale. Si paragoni il tempo al denaro sonante...ebbene è come se
ad ogni struttura si permettesse di dissipare a piacimento il denaro in dotazione...ma mentre per il denaro vi è certamente un registro delle
entrate e delle uscite da cui si dovrà rispondere, per il tempo non vi è
nessun registro su cui annotare i giorni (se non le ore) "SPESI" per la singola pratica che, se avesse un valore medio da rispettare per regolamento, rappresenterebbe un "memento homo" sia per il giudice sia per l'avvocato, sia per tutto l'apparato. Sia detto per completezza: Lo sperpero temporale è una costante di tutto il sistema pubblico a partire da quello politico che dà il "la" al concerto...ma con numeri alla mano il sistema giustizia è al primo posto in questa bulimia
dissennata che spesso poi "affama" il malcapitato in cerca di giustizia.
Non avrei niente contro i conciliatori...ma sono diffidente perchè tale innovazione non prescinderà dal latte del seno materno di cui si nutrirà. Però mi auguro di sbagliarmi...mai perdere la speranza...
Cordiali saluti a tutti. qpq.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto