• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sei favorevole ad un nuovo condono edilizio?

  • Assolutamente no!

    Voti: 171 48,7%
  • Non saprei...

    Voti: 18 5,1%
  • Si, era l'ora

    Voti: 164 46,7%

  • Votanti
    351

Daniele 78

Membro Storico
Professionista
Nel reale è corretta, ma da progetto era inferiore a 2,7
Il calcolo della volumetria non si fa sui tre metri?

Non si può sanare anziché demolire?
Beh l'errore consiste nel aver segnato 2,60/2,50 mt in sezione ma aver rispettato la normativa dei 2,70mt!
La casa sicuramente è agibile rispettando in realtà l'altezza minima, letto così mi pare una svista del progettista sul disegno!
Credo ma penso che anche @Gianco sia d'accordo è sufficiente fare una correzione su un allegato, ovviamente a spese del tecnico che ha fatto l'errore!
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il volume si calcola escluso l'ultimo solaio di copertura o se in presenza di falde, inferiori al 35% e con pari quota d'imposta, alla linea di gronda inferiore. Ovviamente, ci sono diversi casi e condizioni che non si possono indicare in questo contesto.
Oggi puoi solo fare un accertamento di conformità per cui non puoi eccedere il volume previsto nel progetto. Sebbene ci sia un volume eccedente, va prima demolito, poi presentato un progetto per poterlo ri-realizzare. Dura lex, sed lex, letteralmente: dura legge, ma legge.
 

meri56

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Dura lex, sed lex, letteralmente: dura legge, ma legge.
Il fatto è che quando la legge è troppo dura gli onesti subiscono e i "furbi" se ne fregano bellamente. Neanche provano a chiedere permessi ... ti tirano su una casa intera dove gli altri non riuscirebbero neppure a costruire una cuccia per il cane.
 

cassio

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Il fatto che sia stato rilasciato il certificato di agibilità dal comune non garantisce nulla sulla conformità del volume rispetto al progetto?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'agibilità dovrebbe confermare la regolarità dell'edificio. Però potrebbe sfuggire qualcosa, "per disattenzione".
 

cassio

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Quindi potrebbe sfuggire anche se si eccede con la cubatura?
Con tutto che si concede il permesso per realizzare vani con destinazioni di una abitazione, e con tutto che a corredo nella domanda per il rilascio dell'agibilità viene presentato il certificato di accatastamento?
Perché in catasto quell'abitazione era A2
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se sfugge, non vuol dire che l'agibilità sia regolare. Se dovessero accorgersene te la dovrebbero revocare.
Poi il catasto riceve tutto quello che tu dichiari, basta che produca imposte da versare allo stato. Saltuariamente laddove la dichiarazione è dubbia, nel senso che dichiara una situazione inferiore alla logica, fanno un sopralluogo di verifica.
Tempo fa una mia cliente doveva dividere la sua villetta per darla ai suoi due figli. La ripartizione comportava piccole opere interne, ma una finestra verso il prospetto principale sarebbe dovuta diventare una porta per l'accesso ad una unità immobiliare. Ovviamente ho presentato la DOCFA per frazionamento per potere stipulare l'atto avendo in mano la concessione edilizia per l'esecuzione dei lavori che i fratelli avrebbero dovuto realizzare singolarmente. Il catasto ha fatto il sopralluogo ed essendo al momento disabitata ha notato l'irregolarità del secondo accesso. Conseguentemente mi è stata inviata una raccomandata contestandomi la planimetria errata. Dopo la produzione della concessione edilizia è stato tutto sistemato. eseguiti i lavori ho dovuto produrre una foto dell'avvenuta variazione.
 

cassio

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
si ma nel momento in cui presenti al comune il certificato di accatastamento non gli comunichi di che si tratta?
cioè in quel caso un unità a2?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Tu al comune devi solo presentare l'agibilità che sarà redatta a cura del tuo tecnico al quale spetta l'onere di verificare i certificati di regolarità degli impianti e che l'immobile sia denunciato in catasto.
 

cassio

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
ho visto un certificato di agibilità su cui sopra c'era scritto "visto i che trattasi", e pensavo fosse riferito a come le unità immobiliari sono denunciate in catasto
 

cassio

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
scusa ma se in questo caso l'unità immobiliare non rientrasse nel limite di cubatura previsto dal progetto e per soli pochi metri cubi, cosa succede?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

iole ha scritto sul profilo di Pignata.
ho letto che hai accatastato molte piscine, puoi inviarmi qualcosa iolebenevento@gmail.com?
Tempo fa ho creato un arco senza togliere il muro sotto non portante. Quindi non ho variato la metratura della stanza. Ora dovrei vendere l appartamento. Devo ripristinare parte mancante o non avendo modificato planimetria non serve. Grazie
Alto