1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. stelvio

    stelvio Nuovo Iscritto

    innanzi tutto salve, eccomi di nuovo tra di voi, con un 'altra mia domanda:per motivi di lavoro non ho partecipato all'assemblea straordinaria per l'apertura dei preventivi di spesa per l'intero condominio, sia terrazzi che piazzale.
    Io per lavoro altri perche in questo periodo sono gia andati in ferie.
    L'assemblea si svolgava in seconda convocazione, con all'ordine del giorno i seguenti orgomenti:apertura preventividi spesa,rifacimento facciate e piazzale, ed eventuale assegnazione del lavoro.
    discussione in merito al rifacimento delle tabelle millesimali di manutenzione ed eventuale aggiornamento del regolamento di condominio.
    allora, oggi mi sono visto recapitare la raccomandata del verbale d'assemblea, con la seguente delibera:il presidente dichiara non valida l'assemblea per non aver raggiunto il quorum necessario valido per le assemblee straordinarie.
    quindi il presidente e i comdomini presenti decidono che le spese di convocazione per la prossima assemblea saranno addebitate agli assenti.
    detto questo vi dico che i presenti hanno raggiunto un valore di millesimi di 441.83mm e 10 presenti.
    la mia domanda è la seguente,non dovevamo approvare niente, solo aprire i preventivi e una discussione,ma è legale una cosa del genere?io intendo avvalermi dell'atr 1137, qualcuno sa dove posso trovare un fac simile?
    vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte.
     
  2. brasil

    brasil Membro Attivo

    Professionista
    1) A meno che lo vogliano i Condomini, un'Asssemblea Straordinaria non si occupa di opere importanti ma non urgenti (quale puo' essere invece una messa in sicurezza di un muro precario, per capirci). Men che meno di una modifica del Regolamento Condominiale (che è un Atto Registrato, non la lista della spesa!) o addirittura nientemeno che della MODIFICA DELLE TABBELLE MILLESIMALI (!!), come se queste fossero cose da poco.
    C'e' un vouto o ingenuo errore dell'Amministratore (o di chi ha convocato una Straordinaria) con un Ordine del Giorno simile, senza che tu ne fossi a conoscenza, tipo uovo di Pasqua.
    Puo' essere fatto, come di consuetudine si fa per non perdere mesi di tempo o per imbroccare la stagione senza piogge, specialmente se molti condomini sono già d'accordo nell'eseguire questi grandi lavori e hanno già deliberato a favore della spesa straodinaria con una precedente Assemblea, incaricando qualcuno della raccolta dei Preventivi, ma solo se è avvenuta da poco l'Assemblea Ordinaria e non c'e' la volonta' di rimandare di un anno le decisioni. Ma resta illegittimo, e secondo me impugnabile, seppure la consuetudine sia a volte Legge.
    2) Un'offesa al buonsenso, una cretinata: gli assenti non potevano sapere che la loro individuale assenza avrebbe impedito il raggiungimento del quorum, quindi non c'e' ne' colpa ne' intenzione da parte degli assenti e tutta questa storia dell'addebito è un insulto bell'e buono. Fossi in te me la prenderei parecchio a male.. Semmai la colpa dell'Assemblea invalida è di chi non l'ha preparata, o l'ha convocata sperando che mancasse soltanto qualcuno che sapeva gia' in ferie... cose normali quando si tratta di spese straordinarie e costose. Perche' solo gli assenti dovrebbero pagare la successiva convocazione? dove sta scritto? chiederei all'Amministratore una base normativa o una spiegazione per questa sua richiesta: vedrai che se non è scemo non ti risponde, a meno che tu sia di un'ingenuità indecente! Questa storia dell'addebito è aria fritta, tu non pagare. Anzi, io scriverei chiedendo un'indennizzo all'Amministratore per la tentata frode. Lui, certe cose, è pagato per saperle, non tu. Comunque, scusami se te lo dico, chi si permette di tentare certe cose assurde, lo fa perchè trova terreno fertile. Un condomino responsabile, certe cose non se la lascia scrivere o dire!
    3) quanto è l'indennizzo a cui i Condomini hanno diritto nel caso in cui l'Amministratore (o chi l'ha convocata) convoca illegittimamente un'Assemblea Straordinaria senza che all'Ordine del Giorno vi sia anche una sola voce che la giustifica? Ci sono circolari informali scritte riguardo questi lavori? Da dove viene l'abitudine di presentare preventivi all'Assemblea senza prima averli fatti pervenire ai Condomini in modo che possano valutare con calma? Per lo meno l'Amm.re vi deve il rimborso delle spese di convocazione, se la convocazione stessa era illegittima e nessuno sapeva di questi lavori.
    4) Un Amministratore se non è un po' fuori di senno, sa che non puo' inviare una raccomandata "..con la seguente delibera:il presidente dichiara non valida l'assemblea..". Se l'Assemblea non è valida, come fa a deliberare su qualcosa?
    Piu' che un Presidente dell'Assemblea mi sembra un Presidance ubriaco...
    (ma di quale Assemblea era Presidente? eheh... di questi tempi sentirsi Presidenti è contagioso...),
    4) un Amministratore decente e educato sente i condomini per telefono... annusa il "profumo" di certe assemblee, le "prepara", e quindi non si capisce perche' il vostro ha convocato questa Assemblea come un blitz...
    Ma non è che ci sia qualcos'altro? che sotto sotto ci siano le strategie di quacuno dei condomini o dell'Amministratore? Sai com'e', trattandosi di lavori grossi = grosse somme... E quando ci sono grosse somme in ballo le cose si fanno delicate, o imprecise. Spesso a seconda della convenienza di qualcuno...
    Come diceva il cinico Andreotti: "A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca".
    Buona fortuna,
    Rob
     
    A stelvio piace questo elemento.
  3. stelvio

    stelvio Nuovo Iscritto

    ciao brasil , innanzi tutto ti ringrazio per la risposta,e cercherò di rispondere ad alcune tue domande.
    Questa assemblea straordinaria è stata richiesta dall'amministratore perche nell'assemblea precedente non erano pervenuti tutti i preventivi che dovevano essere portati dai singoli condomini, e gia qui è stato commesso un errore, se si da una scadenza va rispettata ,ma visto che uno dei condomini è l'ex amm. del condominio e in special modo lui non aveva portato il preventivo, l'attuale amm. ha pesato bene che si rimandasse il tutto.
    NO non sono un ingenuo, te lo assicuro:fico:sono solo uno che rompe i ...quando c'è qualcosa che non mi torna, e questa è una di quelle cose.il presidente di ass. nonchè ex amm. è stato costretto a dimettersi quando ho chiesto delle spiegazioni per degli ammanchi su una scala del condominio "siamo divisi in tre scale" e con questo ti ho gia detto tutto! adesso con l'imminenza di questi lavori ,non so come mai è tornato fuori "forse grazie all'attuale amm."e dopo 7 anni che non partecipava + a nessuna assemblea.Spero di aver reso bene l'idea dei miei pensieri!:rabbia: sicuramente faro richiesta al giudice di pace in base all'art 1137, anche perche poi in seconda convocazione e senza nessuna approvazione da fare il "quorum" c'era, 10 presenti su 24 e un totole di 441.oomm.
    vorrei cortesemente chiedere dove posso trovare una bozza o qulcosa del genere di come si fa a presentare il ricorso.grazie infinitamente per la tua risposta.
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    L' assemblea non ha il potere di addebitare arbitrariamente le spese comuni.

    Esse (le spese) devono essere suddivise osservando le disposizioni di legge e la giurisprudenza.

    Nel merito, gli oneri di gestione amministrativa, quali le spese telefoniche, di cancelleria, postali etc..etc..., vanno ricomprese tra le spese generali, e ripartite ai sensi dell' art. 1123, primo comma, del codice Civile, secondo i millesimi di proprietà.

    La giurisprudenza prevalente dispone che questo criterio può essere derogato da una convenzione tra tutti i condòmini.
    Anche una suddivisione per condòmini e non per millesimi di proprietà è possibile, in caso di accordo tra tutti i partecipanti al condomìnio.
     
    A stelvio piace questo elemento.
  5. stelvio

    stelvio Nuovo Iscritto

    mille grazie , come sempre precisie puntuali!!!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina