1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Stante così le cose non vedo alternativa a rivolgerti al giudice per addivenire alla divisione dell'eredità.
     
  2. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Contrariamente a quanto avevo scritto in precedenza al post 53, sembra che la banca abbia estinto il conto di mia suocera, facendo un bonifico direttamente sul mio conto; dato che mia cognata non aveva comunicato il suo. Io ho poi trasferito la metà a mia cognata: non ho però verificato se ciò corrispondesse al vero: sono stato a quanto mi ha chiesto mia cognata.

    Effettivamente comportamento anomalo, ma anche vero che la giacenza residua era trascurabile.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se fosse così, la banca ha operato con leggerezza.
     
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ne convengo come discorso generale: è pur vero che mia cognata non se ne è quasi mai interessata. Io abito ormai in Lombardia, e l'impiegata della banca, quando ha avuto le carte richieste, successione e nostro benestare , ha chiuso la partita per le vie brevi (nel frattempo era mancata anche mia moglie, che si interfacciava con la banca, cosa che avrebbe complicato nuovamente tutto, per 4 spiccioli in croce)
     
  5. ceskovi

    ceskovi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    che non ci conviene (converrebbe solo al fratello ostruzionista) per via dei tempi e dei costi che certamente mio fratello con la sua disponibilità di 4 immobili (da poter vendere o fittare) nonché l'aiuto della zia a noi ostile si sente sicuro di poter sostenere e che utilizzerebbe come arma di ricatto per farci cedere, dovrei davvero solo sperare che la zia crepi entro l'anno così mio fratello erediterebbe quattrini (pur di non farci avere parte dell'eredità la suddetta zia senza figli ha fatto testamento a favore di mio fratello)

    vedete la gente a che punto si accanisce...
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Concordo con te, ma la banca si è comportata in modo illegale.
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sovente, per interesse si incrinano i rapporti fra amici e fra fratelli.
     
    A colpam e rita dedè piace questo messaggio.
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    sembrerebbe, da come hai scritto, che tua sorella ha avuto in donazione dai vostri genitori un appartamento quando tuo padre era ancora in vita e poi abbia avuto un secondo appartamento per successione testamentaria di vostro padre.
    Sempre da quello che hai scritto, parrebbe che nella donazione del primo appartamento tuo padre sia stato coinvolto per circa 70.000 € (40.000 come contributo per l'acquisto e 30.000 per la ristrutturazione dell'appartamento).
    Inoltre tu affermi che tuo padre, qualche mese prima di morire, abbia elargito a tua sorella altri 20.000 €.
    Tutto ciò porterebbe, se suffragato da prove certe*, a circa 90.000 € la somma che tua sorella deve portare a collazione e riduzione della eredità
    * Intendo che la parte maggioritaria della somma sborsata per l'acquisto del primo appartamento sia proveniente da un c/c intestato solo a vostra madre oppure sia costituita da assegni firmati solo da vostra madre provenienti da un c/c cointestato a firme disgiunte tra vostra madre e vostro padre. Altrimenti se le firme sono congiunte la somma che tua sorella deve portare a collazione diventa di 125.000 €+30.000 € + 20.000 € = 175.000 € . Se poi è stato vostro padre che ha firmato gli assegni provenienti da un c/c cointestato con vostra madre a firme disgiunte (anche se la maggior parte della giacenza era patrimonio di vostra madre) la somma che tua sorella deve portare a collazione diventa di 250.000 €+30.000 € + 20.000 € = 300.000 €.
    Quindi assicurati che tutto sia supportato da documenti tracciabili altrimenti si preannuncia un bagno di sangue.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  9. ceskovi

    ceskovi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie innanzitutto per aver scritto nella discussione e dato il tuo parere che mi è prezioso

    a mia sorella è stato comprato questo appartamento non nella forma propria e canonica della donazione, le è stato comprato e basta



    da una ricostruzione più precisa si tratta di circa 60.000 (ho ritrovato degli appunti scritti a mano su dei foglietti)
    sì, sono almeno 20.000 depositati in banca a nome di mia sorella sotto forma di un certificato di deposito. Soldi però che si è già spesi tutti, per comprare mobili, pagare altri lavori in casa ecc... ecc... e che non ha più (soldi sperperati in pochi mesi)

    eh, ma di liquidità bancaria sono rimasti 80.000 euro scarsi (causa morte di mio padre che forse pure morendo ha fatto una buona azione conservando almeno qualcosina di soldi al sicuro dalle rapaci mani di mia sorella)
    sì, i 200.000 euro sono stati pagati da mia madre e provenivano da un suo conto personale non cointestasto con mio padre, soldi suoi

    in che senso? Io ricorrere ad avvocatacci e tribunali, non voglio, è mio fratello che insiste. per uanto riguarda la tracciabilità; dei soldi pagatoi da mio padre sono tracciabili i pagamenti (assegni) a favore della proprietaria dell'appartamento (immagino richiedendo l'estratto conto storico) e circa 15.000 euro di mobili
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    non so che cosa tu voglia dire
    se lui insiste in mediazione prima, ed eventualmente in Tribunale poi, ci dovrete andare ugualmente: dovrete nominare un avvocato ed un CTP. Quindi vostro malgrado sarete costretti a spendere soldi a meno che non diate a vostro frtello quello che vuole.
    Tieni presente che per prima cosa si dovrà determinare il valore dei beni sia di proprietà esclusiva e sia in comproprietà che tuo padre possedeva prima di morire; a questo valore, i legittimari devono far confluire (collazione) il valore di donazioni o elargizioni di denaro (anche il denaro speso per mantenimento all'estero per conseguire lauree specialistiche) avuti dal de cuius quando questo era in vita, perché tutto ciò viene considerato un anticipo sulla eredità.
    Per questo vi servirà un CTP: per determinare il valore della massa ereditaria. Ovviamente il figlio di primo letto di tuo padre ne nominerà anche lui uno; quindi sottrarre alla collazione donazioni ed elargizioni di denaro, oltre ad essere un reato, sarà difficile.
    Nella successione testamentaria 1/4 del valore dei beni del de cuius spettano al coniuge superstite oltre al diritto di abitazione ed all'uso del mobilio della casa coniugale; 1/ 2 del valore dei beni spetta in parti uguali ai figli (in questo caso 1/6 a ciascuno dei 3 figli); 1/4 del valore dei beni rappresenta la quota disponibile che il de cuius può destinare a chiunque, anche non familiare.
    Tuo padre ha fatto un testamento parziale perché non ha incluso la giacenza sul c/c: su questa parte di eredità si applicano le quote della successione legittima la quale prevede: 1/3 del patrimonio al coniuge superstite e 2/3 in parti uguali a voi 3 figli (2/9 a testa).
    Ochio e croce mi sembra che tua padre non abbia rispettato le quote di legittima: per esempio nei confronti di tua madre le ha lasciato l'usufrutto su un appartamento del quale per legge tua madre sarebbe proprietaria di 1/4, cioè del 25%, oltre ad avere il diritto di abitazione e l'uso del mobilio.
     
  11. ceskovi

    ceskovi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    solo che si è fatta comprare l'appartamento (fra l'altro defraudandomi della futura eredità materna dato che i 200.000 euro che mia madre aveva in banca erano quasi tutto ciò che possedeva, le sono rimasti 2000 euro scarsi); non è che è stato fatto un atto di donazione con tutt i crismi dal notaio
    in altre parole la legge sembra favorire i comportamenti ricattatori, dato che lui è forte dell'appoggio economico della sorella di mio padre che ci odia e che si svenerebbe pur di vederci in rovina o di farci mangiare l'eredità da avvocati e tribunali, e sì che potrebbe anche passrci sopra questo fratello, data la disponibilità di ben 5 appartamenti che potrebbe fittare o vendere e quindi non è che gli occorrono così tanti i danari dell'eredità paterna
    vabbé, pur se non conformi accettiamo le volontà di nostro padre, io, mia sorella e mia madre, così come sono, il problema è il fratello che vuole altri danari e che come detto sta bene economicamente con 5 appartamenti già di sua proprietà
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    quando morirà vostra madre tua sorella dovrà portare a collazione i 200.000 euro avuti da lei quando questa era in vita.
     
  13. ceskovi

    ceskovi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    eh, ma svolge lavoretti precari e in banca fino al mese scorso aveva circa 700 euro, che succederebbe? Non penso riuscirà ad accumulare una fortuna nei prossimi anni e mia madre è vicina all'ottantina eh! (comprata dai miei genitori), veramente e mi scuso per le improprietà che commetto questa storia mi sta logorando
     
  14. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    @ceskovi se tua sorella non ha soldi cash per rifonderti fino alla tua quota di legittima ti dovrà cedere parte della proprietà sull'immobile che le ha comperato vostra madre.
     
  15. ceskovi

    ceskovi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    ah, e scusami, se lei continua a viverci io diventerei un nudo proprietario? E in questo modo ad una sua morte la casa sarebbe mia (o interamente o la quota necessaria a reintegrare l'eredità) e non andrebbe al suo coniuge giusto? (sarebbe l'unica cosa positiva di questa brutta storia, lasciare quel fetente di omuncolo del coniuge senza la casa)
     
  16. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Tu saresti comproprietario, a seguito di eredità, per la percentuale che copre il valore della tua legittima. A questo punto, se tu vuoi, puoi chiedere lo scioglimento giudiziario della comunione e se lei non ti indennizza della tua parte la casa verrà messa all'asta ed il ricavato verrà diviso pro quota. quest'ultima ipotesi sarà un bagno di sangue per tutti.
    No. Quando tua sorella morirà tutto dipenderà dalla sua situazione familiare e sopratutto se lei farà o meno testamento. Nel caso di successione legittima (senza testamento) e presenza di figli le sue proprietà verranno divise solo tra coniuge superstite e figli (questo indipendentemente dal regime patrimoniale del matrimonio); se dal matrimonio non sono nati o riconosciuti o adottati figli il patrimonio di tua sorella verrà diviso 2/3 al coniuge superstite ed 1/3 ai fratelli da dividere in parti uguali.
    Comunque se il vostro fratellastro si muove mi sa che la casa tua sorella, visto che non ha soldi, dovrà metterla in vendita: quindi non fantasticare molto su quella casa.
     
  17. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Coe detto da Luigi diventeresti comproprietario per la quota che ti spetta. Da quel momento avrai spese certe, tipo imposte, spese di manutenzioe e condominiali ecc, mentre potresti chiedere una quota di affitto alla sorella, con incerti esiti
     
  18. ceskovi

    ceskovi Membro Junior

    Proprietario di Casa
    permettetemi una domanda che mi frulla in testa da ieri

    ma se il fratello ostruzionista finisse carcerato? (e c'è la possibilità concreta perché il processo è alle fasi finali) e quindi non potesse presentarsi in banca per lo svincolo anche se cambiasse idea?. Come si regolerebbe un istituto bancario?
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    escono dal carcere per fare gli esami di scuola media, maturità e laurea, vuoi che tuo fratello non possa godere di un permesso di qualche ora per adempiere ad una formalità successoria? In alternativa nominerà un suo delegato.
     
    A colpam piace questo elemento.
  20. colpam

    colpam Membro Attivo

    @ceskovi ci sono novità? Hai risolto?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina