• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

aniu

Nuovo Iscritto
E' un quesito postomi da una collega che, nel giugno del 2008, ha preso in affitto un bilocale di proprietà di una s.r.l. che, tutti i mesi al momento del pagamento della pigione le rilascia una ricevuta nella quale si legge: segue fattura.
La collega non ha mai ricevuto alcuna fattura.
Come mai?
Grazie
 

Mariangela Morelli

Membro dello Staff
Anche se è una società ritengo che l'immobile sia abitativo, quindi non trattasi di BENE STRUMENTALE (quindi il fitto non dovrebbe essere assoggettato a IVA).
Se il tuo collega riceve a fronte del pagamento una ricevuta, ritengo sia già a posto così.
Se la S.R.L., per loro questioni fiscali, intendono anche emettere fattura, nulla cambia circa la regolarità del pagamento del conduttore, che riceve comunque ricevuta.:fiore:
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
La locazione da parte di un soggetto IVA è sempre ESENTE ( inoltre và a tassa registro del 2% annua) . La SRL in questione potrebbe rientrare fra i soggetti dispensati dall'emissione di fattura ex art.10 dpr 633.72. L'importante che chi paga il canone abbia un titolo liberatorio e tale è una ricevuta con mittente, destinatario, data ed oggetto, indicazione dell' importo pagato
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
Beni strumentali - Lei chiede bianco o nero? Gentile signore le cose non sono cosi' semplici. Dipende:
1ma ipotesi: soggetto IVA fattura a soggetto IVA che ha un detrazione IVA acquisti superiore al 25%: regime naturale esenzione; regime opzionale IVA al 20%
2.da Ipotesi soggeto IVA fattura a soggeto IVA con una detrazione IVA acquisti inferiore al 25% e altri diversi dal caso 1:
regime naturale IVA 20%
Sia in ipotesi 1) che in ipotesi 2) in aggiunta và versata imposta di registro dell' 1%
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
1ma ipotesi: soggetto IVA fattura a soggetto IVA che ha un detrazione IVA acquisti superiore al 25%: regime naturale esenzione; regime opzionale IVA al 20%
2.da Ipotesi soggeto IVA fattura a soggeto IVA con una detrazione IVA acquisti inferiore al 25% e altri diversi dal caso 1:
regime naturale IVA 20%
Sia in ipotesi 1) che in ipotesi 2) in aggiunta và versata imposta di registro dell' 1%
Domanda:confuso:: tutto ciò vale sia per compravendita che per le locazioni?:domanda:
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
La risposta non dice che è sempre "esente" (tutt'altro) , ma che l'operazione dipende da requisiti oggettivi specifici. E allora bisogna approfondire con il suo commercialista le possibili opzioni valutando la sua particolare situazione fiscale che evidentemente non mi è dato conoscere approfonditamente ( Il livello di IVA-acquisti la pone al di sopra o al di sotto del 25% ?; questo lo sa evidentemente il suo commercialista che segue la sua contabilità) .​
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
Va' fatta una sintesi in base a come ho inteso le due domande:

D: affitto un bilocale (n.d.a: presunto abitativo) di proprietà di una s.r.l.
vedi Risposta.n.3=La locazione del bilocale ad uso abitativo è sempre esente

D.ma per quanto riguarda (la locazione) del bene strumentale (sottinteso :di propieta' della srl) deve essere fatturato con IVA al 20, no??
vedi Risposta.n.5 =La locazione di immobile strumentale
l'operazione dipende da requisiti oggettivi specifici. E allora bisogna approfondire con il commercialista le possibili opzioni valutando la sua particolare situazione fiscale che evidentemente non mi è dato conoscere approfonditamente ( Il livello di IVA-acquisti la pone al di sopra o al di sotto del 25% ?; questo lo sa evidentemente il suo commercialista che segue la sua contabilità
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
per Jrogin : faccio una sintesi della tassazione delle locazioni
legenda:L= Locatore; C= conduttore

LOCAZIONE IMMOBILI ABITATIVI:
L. Privato/- C. Privato = (operazione esclusa da IVA) solo imposta registro 2%
L. Soggetto IVA: C. privato o soggetto IVA: operazione esente da IVA: Imposta registro al 2%

LOCAZIONE IMMOBILI STRUMENTALI
a-Locatore Privato a chiunque: imposta registro 2 %
b-Locatore soggetto IVA/ Conduttore con IVA detraibile superiore al 25%= esente; possibile opzione IVA 20%.
c-Locatore soggetto IVA/ Conduttore con IVA detraibile inferiore al 25%= IVA 20%
d-Lovatore soggetto IVA/ Conduttore privato =IVA al 20%
Nei casi b-c-d inoltre necessita pagare imposta di registro del 1%
Se il conduttore rientra nell'ipotesi b) o c) và valutato con il commercialista che conosce la situazione del suo cliente
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Grazie Ennio Alessandro, per l'esauriente sintesi sulla tassazione delle locazioni.:applauso:
Se tu fossi così gentile, quando hai tempo e se lo desideri, di farne anche una per la tassazione sulle compravendite di immobili strumentali, faresti cosa gradita a me e a tutti i frequentatori di Propit.:p
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
PER GUARDIANO PER FAVORE SOSTITUIRE QUESTO AL POST 11 GRAZIE

Per le compravendite di beni strumentali dal 1 marzo 2008 funziona un meccanismo particolare. Evidentemente per conoscere la tassazione effettiva necessita interagire con il commercialista che tiene la contabilità e conosce la situazione fiscale particolare del cliente
Rientrano in questa categoria i seguenti fabbricati aziendali : capannoni, laboratori, negozi, officine, opifici e tutti gli altri fabbricati accatastati nelle categorie A10, B, C, D ed E.
Nel caso di vendita possono presentarsi varie casistiche a seconda dello status del venditore e dell'acquirente:
L'Immobili strumentali e “reverse charge” : aliquota IVA applicabile in linea generale: 20% pe le cessioni di immobili STRUMENTALI


1-Venditore=Impresa che ha costruito o ristrutturato da meno di 4 anni
Acquirente: qualsiasi--regime IVA imponibile – applicazione normale con esposizione dell’IVA in fattura


2-Venditore=Soggetto IVA--Acquirente Privato--regime IVA imponibile--.—Applicazione normale esposizione IVA in fattura


3-Venditore=Soggetto IVA/ Acquirente soggetto IVA che detrae non più del 25% dell'imposta—Regime IVA Imponibile-Applicazione del REVERSE CHARGE

4-Venditore soggetto IVA che esercita opzione per imponibilità IVA --Acquirente:Soggetto IVA che detrae piu’ del 25% dell’imposta .Regime IVA imponibile –applicazione del REVERSE CHARGE


5-Venditore= Soggetto IVA che non esercita l’opzione di imponibilità IVA –Acquirente Soggetto IVA che detrae più del 25% dell'imposta—operazione esente


Il REVERSE CHARGE è il meccanismo (applicato anche agli appalti in edilizia) per cui la fattura viene emessa in sostanza con aliquota zero ed è compito di chi la riceve integrarla con l'IVA che detrae più del 25% dell'imposta--(questo a meno che l'acquirente non abbia un pro-rata, una percentuale di detraibilità, inferiore al 100% nel quel caso dovrà versare all'erario una parte di tale IVA).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Alto