• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gianco

Membro Storico
Professionista
#21
Forse ti costa meno e probabilmente la rendita catastale si abbasserà. Pertanto ti consiglio di sentire un tecnico per chiedere un preventivo. Ricordati che la variazione catastale va presentata entro 30 gg dalla comunicazione di fine lavori.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#22
e probabilmente la rendita catastale si abbasserà.
Tutte le variazioni catastali eseguite dal ns. studio, 80% è stato soggetto a variazione della rendita catastale, e solo dopo aver presentato ricorso in mediazione, sono tornati sui propri passi, sempre che valga la pena a presentare un ricorso, tutto dipende del valore della variazione
 

MARMANF

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#24
Grazie gianco, in realtà tutto è nato dal fatto che quando ho iniziato a parlare di ristrutturazione mi era stata prospettata questa ulteriore spesa e volevo essere sicuro non fosse una fregatura.... Non abbiamo però parlato di cambi di rendita catastale. Mi informerò.... Grazie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#26
Non devi parlare di rendita catastale, si faranno sentire loro se riescono ad aumentarla?
@MARMANF, potresti andare da un tecnico e fargli fare una simulazione sul computer per vedere quale sarà la differenza.
Per evitare problemi è sufficiente fare una verifica con la simulazione, magari gli abbatte la rendita catastale. La verifica costa poco, dipende dalla disponibilità del tecnico.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#28
Se abbatti un muretto internamente all'appartamento, è solo per abbellire la sala e/o soggiorno, crei un aumento di valore
Non è un problema legato al valore dell'immobile, ma della rendita catastale che potrebbe variare in funzione della dimensione, prima e dopo. della sala e dell'eliminazione del disimpegno che in quanto accessorio influisce per 1/3 di vano. Pertanto, solo la simulazione può darti il responso.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#29
in funzione della dimensione, prima e dopo. della sala e dell'eliminazione del disimpegno
Sicuramente avrai le tue ragioni, visto che insisti, ma francamente non riesco a condividere l'idea che tagliare a mezz'asta una parte di muro lasciando la parte inferiore, porti ad allargare una sala ed eliminare il disimpegno: al massimo dà più luce al disimpegno, ma la sala ed il disimpegno continuano ad avere gli stessi limiti fisici; anzi, contro quella parete non potrai più addossare mobili o scaffali ne da una parte nè dall'altra: quindi la superficie utile (utilizzabile) quasi viene a ridursi.

Che il catasto consideri una operazione del genere come produttiva di un allargamento di un vano per me è una distorsione mentale. Il postante non ha parlato di fusione totale dell'ingresso con la sala, ma di abbattimento parziale: potrebeb sostituire la parte di muro cieca demolita, con una vetrata trasparente per dare luce all'ingresso: e allora?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#30
Sicuramente avrai le tue ragioni, visto che insisti,
Se, come scrive @MARMANF, ha abbattuto la parte superiore del muro divisorio fra andito e sala, di fatto li ha uniti, per cui la superficie dell'andito cessa di essere tale per unirsi a quella della sala. Nel conteggio della consistenza l'eliminazione dell'ambiente disimpegno riduce di 1/3 di vano la consistenza, mentre l'aumento della superficie della sala potrebbe, se supera una quota della stessa in funzione della categoria dell'immobile, aumentare la sua consistenza. Ecco perché consiglio di far fare una simulazione con la procedura DocFa. Se la parete in muratura fosse sostituita dalla vetrata fissa, equivarrebbe ad una parete, per cui non cambierebbe nulla.
 

MARMANF

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#32
quindi se decidessi di non fare nulla una volta decidessi di vendere appartamento basterebbe mettere vetrata fissa per essere uniforme alla planimetria esistente...... mi sembra la soluzione piu economica.....
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#34
Se, ...ha abbattuto la parte superiore del muro divisorio fra andito e sala, di fatto li ha uniti,
... e se avesse abbattuto la parte inferiore?....;)

Se avessi scritto: "per il catasto equivale ad avere uniti i due vani", mi trovavi d'accordo.
Di fatto rimangono fisicamente separati da un bel muretto: per la verità penso che la unione discenda non dal muro abbattuto, ma dal fatto che presumibilmente è stata eliminata la porta di comunicazione.....

Per cui, per un eventuale ripristino, forse oltre alla vetrata, occorrerà rimettere una porta.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#35
Se, come scrive @MARMANF, ha abbattuto la parte superiore del muro divisorio fra andito e sala, di fatto li ha uniti, per cui la superficie dell'andito cessa di essere tale per unirsi a quella della sala.
In sostanza la vetrata fissa equivarrebbe ad una parete.
Se abbatti il muro per avere continuità dei due ambienti, devi eliminare la porta. Altrimenti se al posto del muro metti una vetrata con relativa porta, hai separato i due ambienti.
La separazione non la realizzi con il solo muretto basso: la separazione deve essere netta.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#36
Ho avuto un inquilino cui dava fastidio la porta che metteva in comunicazione la cucina con il disimpegno: e l'ha tolta.
I muri sono rimasti.

Avere solo l'apertura senza una porta (o porta sempre aperta) verrebbe considerato un unico vano?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#39
Nel senso che è bene maneggiare i criteri catastali con un po' di raziocinio: qualunque regola scritta, può avere risvolti paradossali se applicata con gli occhi bendati.
IMHO
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto