1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Volevo chiedere delle spiegazioni.
    mio marito ha una casa in un altra regione da quella dove abitiamo noi e su cui ha dovuto pagare delle ristutturazioni straordinarie tutte pagate.
    adesso ha dovuto venderla e ha fatto il rogito a gennaio 2012 per poter comprare noi quella dove abitiamo da poche settimane.
    naturalmente lui ha le detrazioni del 36% sulla spese che ha sostenuto oramai da 4 anni e quindi per altri 6 anni..
    adesso abbiamo saputo che le detrazioni possono andare all'acquirente se sul rogito non e' stato scritto che il venditore chiedeva di mantenerle lui.
    lui questa cosa non la sapeva e non ha scritto nulla sul rogito quando ha venduto.
    la legge e' la 148 del 2011.
    quello che volevo chiedere, per i prossimi 6 anni le detrazioni che abbiamo gia' ricevuto continueremo noi ad usufruirle fino alla fine del 10 anni o se l'acquirente va dall'amministratore se le fa dare a lui??.....
    grazie.

    ho provato a telefonare all'amministratore e mi ha detto che lui non sa nulla e che non gli e' mai capitata una cosa simile.
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Purtroppo, in assenza di specifiche indicazioni nell’atto di compravendita, la detrazione residua si trasferisce automaticamente all’acquirente dell’immobile.
     
    A possessore e fashion piace questo messaggio.
  3. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    che peccato...oramai per mio marito e' tardi ....anzi glielo devo anche dire stasera.
    cmq l'acquirente avrebbe pututo rifiutare se mio marito avesse chiesto in fase di rogito di tenersi le detrazioni??
    la legge ho letto parla di accordo tra le parti... ma a me queste cose fanno un po' ridere...o le cose sono sicure oppure l'acquirente puo' sempre dire di no.
    e a quello punto cosa fai tu venditore.??
    a me dispiace tanto perche la ristrutturazione l'ha pagata tutta mio marito e ha venduto facendo uno bello sconto.
    e adesso perde anche le detrazioni.:confuso:
     
    A possessore piace questo elemento.
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A parte l'errore della perdita della detrazione, ma se tuo marito non avesse ristrutturato la casa avreste ricavato lo stesso prezzo dalla vendita ?
     
    A possessore piace questo elemento.
  5. tumultuoso

    tumultuoso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La logica è che chi compra, dovrebbe comprare ad un valore di casa ristrutturata e quindi più alto di quando non lo era, per cui è normale che goda delle detrazioni, mentre chi vende, dovrebbe recuperare le spese della ristrutturazione da chi compra e non più dalle detrazioni.
    Comunque non la vedo una cosa tragica, se chi ha comprato era allo scuro di questa possibilità di detrarre le spese, oppure era consapevole che queste le avrebbe continuate a percepire il venditore, inoltre ha pagato l'immobile ad un prezzo scontato, è una persona onesta e soprattutto siete rimasti in buoni rapporti, allora potreste accordarvi che le detrazioni le inizi comunque a percepire lui e poi di santa manina (e sulla manina), vi giri i soldini, magari un po' per mese se la quantità è consistente. O al limite, come si dice a Roma, fate a mezzo...
    E' un'idea...
    Saluti.
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Come ho detto ha fatto un forte sconto, molto forte.
    quindi....:confuso:

    l'acquirente sa delle detrazioni. io sono riuscita a contattare ieri sera l'amministratore che si e' nel frattempo interessato e mi ha detto che lui le detrazioni le ha gia'intestate a mio marito..quindi non puo' intestarle di nuovo all'acquirente.:basito:
    quindi noi non siamo esperti e non sappiamo proprio come fare.
    le detrazioni mio marito le ha portato tutte anno per anno dal suo commercialista e
    lui ogni anno le detrae dall'unico di mio marito.
    adesso di detrazioni ce ne saranno ancora per l'anno 2014 riferite al 2013 per dei pagamenti che ancora l'anninistratore deve pagare a chi ha fatto i lavori, perche' mi diceva che pagano un po' ogni anno non tutto insieme.
    cioe' mio marito ha pagato tutto e hanno messo i soldi di tutti i proprietari nel c/c
    del condominio....
    naturalmente per le detrazioni mio marito deve aspettare che l'amministratore
    paghi gli operai e poi fa detrazione.
    quindi le prossiemdetrazioni andranno sicuramente all'acquirente che e' diventato proprietario ma le vecchie detrazioni....mi sembra ingiusto che vadano anche quelle a lui.
     
    A possessore piace questo elemento.
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    L'amministratore, infatti, è tenuto a rilasciare la certificazione all'avente diritto in sede di intervento entro i termini consueti. Quando avviene un subentro SPETTA al venditore mettere il suo acquirente nella condizione di poter usufruire delle quote residue, cui purtroppo non più di sua spettanza. Quindi l'iter corretto è che sia il venditore a fornire la documentazione necessaria per il recupero fiscale.
    Nel caso questi non vi provveda entrerà in gioco il mandatario.
     
    A possessore, fashion e alberto bianchi piace questo elemento.
  8. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    grazie e ancora grazie... e' la stessa cosa che mi ha scritto per email il commercialista di mio marito.
    l'amministratore non puo' fare nulla oramai per le detrazioni vecchie.
    ti volevo chiedere pero' una cosa...metti che un venditore sapesse in tempo di questa possibilita' di tenersi le detrazioni ed in sede di rogito le chieda come consente questa legge 148 del 2011...l'acquirente, secondo te, potrebbe rifiutarsi?
    a me lasciare la palla alle parti di decidere mi sembra pericoloso, dovrebbe essere una legge piu' precisa.
    grazie.
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Purtroppo è solo da Giugno 2012 che è diventato possibile, indicandolo espressamente nel rogito, mantenere le detrazioni. Prima non esisteva questa possibilità.

    da pagina 8 della guida dell'agenzia delle entrate alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico:

    ATTENZIONE
    In caso di variazione della titolarità dell’immobile durante il periodo di godimento dell’agevolazione, le quote di detrazione residue (non utilizzate) potranno essere fruite dal nuovo titolare, salvo diverso accordo delle parti da indicare nell’atto di trasferimento. Questo vale per i trasferimenti a titolo oneroso o gratuito della proprietà del fabbricato o di un diritto reale sullo stesso.
    Invece, il beneficio rimane sempre in capo al conduttore o al comodatario qualora dovesse cessare il contratto di locazione o comodato.
    Infine, in caso di decesso dell’avente diritto, la fruizione del beneficio fiscale si trasmette, per intero, esclusivamente all’erede che conservi la detenzione materiale e diretta del bene.
     
    A possessore, fashion e alberto bianchi piace questo elemento.
  10. fashion

    fashion Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    scusa, la legge e' del novembre 2011 va be, per noi allora non esiteva nesssuna possibilita'. pazienza.
    secondo te, oggi, nel 2013, per curiosita', un acquirente puo' rifiutarsi di lasciare le detrazioni al venditore? anche perche' probabilmente mio marito dovra' vendere ancora qualcosa che e' stato ristrutturato.
    grazie.
     
    A possessore piace questo elemento.
  11. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Fa parte degli accordi. SE lasci le detrazioni all'acquirente, chiaramente dovrai aumentare il prezzo di vendita. A meno che non gli voglia fare un regalo.
    SE poi hai necessità assoluta di vendere, il trasferimento delle detrazioni può essere un incentivo per convincere l'acquirente ad accettare il tuo prezzo.
    E' una questione puramente "commerciale".
     
    A possessore, dolly e fashion piace questo elemento.
  12. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Pienamente d'accordo.:stretta_di_mano:

    E' il venditore che può decidere di trattenere per sè le quote di detrazione non ancora utilizzate, ovvero trasferirle all'acquirente considerandole come un "accessorio" dell'immobile che ne aumenterà il valore.
     
    A possessore e fashion piace questo messaggio.
  13. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao
    Premetto che ero ignaro di questa disposizione di legge ma la ritengo al quanto ingiusta e priva di fondamenta, dopotutto la spesa è stata totalmente sostenuta dal vecchio proprietario e il diritto alla detrazione che ne scaturisce è di natura esclusiva.
     
  14. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Ed infatti è sua facoltà di trattenerla e non di trasferirla all'acquirente. Pertanto il cedente può o meno esprimere nell'atto di vendita la volontà di conservare per sé la detrazione. Pensa che prima del 17 settembre 2011 la detrazione seguiva l'immobile, per cui, in caso di compravendita, le quote residue non utilizzate si trasferivano automaticamente all'acquirente.
     
  15. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quindi è necessario che venga specificato nell'atto di vendita altrimenti si perde il diritto alla detrazione
     
  16. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Esatto.:stretta_di_mano:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina