1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mattescu

    mattescu Membro Attivo

    Buonasera,
    avrei bisogno di sapere, in caso di mancato pagamento delle spese condominiali da parte dell'inquilino, come si debba agire..
    Deve essere l'amministratore che si rivolge all'inquilino con decreto ingiuntivo oppure io, proprietario dell'appartamento, devo anticipare le spese insolute per poi rivalermi sull'inquilino?

    Grazie
    M.
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    E' l'amministratore che deve rivolgersi verso il proprietario,
    il quale potrà poi rivalersi sul suo inquilino, e se quest'ultimo non gli rimborserà le spese, questi potrà richiedere la risoluzione del contratto qualora l'importo non pagato superi quello di 2 mensilità del canone (art.5 legge 392/1978).

    Corte di Cassazione sentenza n. 17619/07.-
    Il condominio non può esigere il pagamento delle spese condominiali direttamente dai conduttori perchè tra “questi ultimi e il condominio,...., non si instaura alcun rapporto che legittimi l’esercizio di azioni dirette verso gli uni da parte dell’altro”, neppure in quelle ipotesi – come quella esaminata dalla Corte - in cui gli inquilini abbiano sempre provveduto a pagare personalmente e spontaneamente gli oneri condominiali direttamente al condominio, essendo ormai disatteso dalla giurisprudenza l’orientamento teso ad estendere gli obblighi dei condomini a chi si sia comportato come tale.

    Corte di Cassazione n. 574/2011: La Corte di Cassazione con tale sentenza ha ribadito che, “in caso di azione giudiziale dell'amministratore del condominio per il recupero
    quota di spese di competenza di una unità immobiliare di proprietà esclusiva, è passivamente legittimato il vero proprietario di detta unità e non anche chi possa apparire tale, poiché difettano, nei rapporti fra condominio, che è un ente di gestione, ed i singoli partecipanti ad esso, le condizioni per l'operatività' del principio dell'apparenza del diritto, strumentale essenzialmente ad esigenze di tutela dell'affidamento del terzo in buona fede, ed essendo, d'altra parte, il collegamento della legittimazione passiva alla effettiva titolarità della proprietà funzionale al rafforzamento e al soddisfacimento del credito della gestione condominiale (Cass. n. 1627/07; conformi, 17039/07, 22089/07 e 17619/07)”.
     
    A Ennio Alessandro Rossi e ely piace questo messaggio.
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    In tema di spese condominiali non pagate, il debitore è sempre il condomino locatore il quale può comunque rivalersi sul conduttore. L'amministratore del Condominio, infatti, è legittimato solo nei confronti del proprietario, che è il soggetto tenuto a corrispondere i contributi concernenti i beni e i servizi comuni; il proprietario può pretendere il versamento dall'inquilino che non vi abbia provveduto direttamente, secondo gli accordi convenuti con il contratto di locazione. (Cassazione civile, Sezione II, 9 dicembre 2009, N. 25781)
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  4. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    La risposta è una: lo sfratto per morosità.
    Le spese condominiali sono dovute dal condòmino, non dall'inquilino, che invece deve versare la sua quota di competenza al locatore/condòmino.
    In realtà nella tabella di ripartizione delle spese deve figurare solo il nome del condòmino, non quello dell'inquilino.
     
  5. tizysergia

    tizysergia Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Bene
    Ecco perchè da noi x più di sei anni funziona che il condomino non paga bellamente un tubo e il proprietario che si è trasferito fuori dall'Italia e ha abbandonato l'appartamento se ne frega altrettanto
    Tanto ci siamo noi sei che paghiamo per undici ed è comodissimo
    Le pratiche del Tribunale Dormono sonni tranquilli e per i non paganti funziona magnificamente
    Tanto chi li tocca?
     
  6. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Prima o poi lo sfrattato lavoratore o pensionato dovrà vedersi pignorato un quinto dei suoi emolumenti mensili. Importante è che il locatore si affidi per la pratica all'avvocato incaricato della procedura di sfratto. Auguriamo lunga vita al moroso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina