• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gianco

Membro Storico
Professionista
basta mettere delle punte acuminate sopra al cancelletto, è chiaro che in caso di emergenza ciò costituisce un ostacolo ad entrare, anche per i proprietari di casa.
Che io sappia quest'operazione è vietata dalla legge perché il lestofante potrebbe farsi male. Anticamente da noi sulla sommità dei muri di recinzione si mettevano i cocci di vetro come deterrente: li hanno vietati perché chi si arrampica potrebbe procurarsi delle ferite.
Un mio amico che ha una rivendita di materiali edili con un ampio piazzale sorvegliato da una copia di pastori tedeschi, è stato visitato dai ladri che una volta dentro sono stati inseguiti dai cani ed uno mentre stava arrampicandosi sul cancello è stato addentato al polpaccio. E' finita che al processo hanno condannato il ladro ed il mio amico ha dovuto pagare i danni provocati dal morso del cane.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ho capito, ma in Italia sai quante cancellate con le punte acuminate ci stanno ancora in circolazione.

Se guardi la legge, allora dovresti lasciare la porta di casa aperta per favorire l'accesso dei ladri, che sennò potrebbero farsi male tentando di forzare la porta blindata!
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Gli Offendicula sono dei mezzi predisposti a difesa della proprietà, come ad es. Il filo spinato, le trappole, i congegni esplosivi, le barriere elettriche etc..

La giurisprudenza penale ha ricondotto gli Offendicula nell’alveo della scriminante di cui all’art. 51, c.p., rubricato “Esercizio di un diritto o adempimento di un dovere” a condizione che sussistano i seguenti requisiti: a) proporzionalità dell’offesa; b) una non eccessiva attitudine a ledere e c) siano fornite di adeguata pubblicità, cio facilmente visibili. Al riguardo la Corte di Cassazione, Sezione 1° penale con la sentenza del 4 aprile 1990, n.° 5141, nell’espletamento della sua funzione nomofilattica,ha affermato:
La liceita` del ricorso agli “offendicula” va ricollegata alla causa di giustificazione dell’esercizio di un diritto: quello della difesa preventiva del diritto stesso, di natura patrimoniale o personale. Cio` per la assenza, al momento della predisposizione di essi, dei requisiti della attualita` del pericolo e della necessita` di difesa da questo, tipici della legittima difesa. Affinche`, pero`, la difesa del diritto mediante il ricorso agli “offendicula” possa ritenersi consentita, occorre che gli stessi non siano – di per se` e per loro stessa natura – idonei a cagionare eventi di rilevante gravita`, come le lesioni personali o la morte di colui che il diritto protetto aggredisce. Se, invece, si tratta di strumenti che abbiano un`intensa carica lesiva e siano, dunque, idonei a cagionare conseguenze dannose all’incolumita` personale, occorre – per l’applicazione della causa di giustificazione di cui all’art. 51 c. p. – effettuare, anzitutto, un giudizio di raffronto e di proporzione fra il bene difeso ed aggredito e quello offeso ed, altresi`, accertare se la presenza degli “offendicula” era stata debitamente segnalata ed evidenziata, in modo che l’aggressore potesse e dovesse conoscere il pericolo al quale volontariamente si esponeva”.
E’, cioè, necessario che la potenzialità offensiva degli offendicula sia limitata in ordine alla capacità offensiva, da una parte, e non indiscriminata in relazione ai destinatari dall’altra. Dunque, in tale prospettiva, è, necessario che il soggetto non offensore sia messo in grado di riconoscere l’esistenza degli offendicula e non corra il rischio di subire lesioni inavvertitamente.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Quindi sarebbe sufficiente mettere dei cartelli in lingua locale (come faranno gli stranieri a capire che corrono rischi?) che avvisi della presenza di "offendicula"! Credo che anche moltissimi "fanti veloci" nazionali cadrebbero in errore per comprensibile ignoranza.
fanti veloci: leggi, lestofanti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto