• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Angelosky

Membro Attivo
Proprietario Casa
Anch'io stò (come Deny) predisponendo la sostituzione della caldaia a camera aperta con una a condensazione, ovvero: nel cavedio vi saranno due canne distinte per gli unici due condomini interessati (tra cui io stesso) fino al tetto, ovviamente, quindi due tubicini distinti che andranno a scaricare nella tubazione condominiale in plastica idonea a ricevere la condensa acida. Il tutto verrà certificato e controllato. Ora un dubbio fiscale, la caldaia è un bene significativo, ed io risolverei il dubbio così: solo la caldaia al 22% di IVA, tutto il resto, canne fumarie tubicini scarico condensa e lavori vari, IVA al 10 %, ho riassunto bene?
Grazie, poi cercherò di non abusare troppo della vostra pazienza.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ora un dubbio fiscale, la caldaia è un bene significativo, ed io risolverei il dubbio così: solo la caldaia al 22% di IVA,
NI.
I beni significativi (nell'ambito di un contratto di appalto per fornitura e posa su ristrutturazione/manutenzione o ecobonus) sono soggetti ad aliquota ordinaria solo sulla parte eccedente il pari valore delle spese "accessorie" (montaggio e materiali di consumo).
La differenza gode di aliquota 10%
 

Angelosky

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie della sollecita risposta. Se ho capito bene funziona così: se il costo dei lavori ed accessori supera il costo della caldaia, allora tutto al 10%. Se invece il costo della caldaia supera il costo dei lavori e spese accessorie, la parte che supera il costo delle spese accessorie deve essere tassata al 22%. Ci sono?:)
 

Angelosky

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie, su questo argomento non ero mai riuscito ad essere sicuro di me. Ora mi sento rassicurato.Complimenti per i consigli che sempre dai su ogni argomento, hai una cultura condominale fuori dal comune... :) :) :)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
ALFONSO LANZARA ha scritto sul profilo di Rosanna Ricci.
Ciao Rosanna ti contatto per l'annuncio del tuo immobile su questo forum. Io rappresento un' agenzia immobiliare. Saresti disponibile a collaborare con noi per la vendita?
Alto