1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. rarenovi

    rarenovi Nuovo Iscritto

    Chi può aiutarmi?
    ho venduto nel dicembre 2008 un appartamento di mia proprietà con le spese condominiale regolarmente pagate. nel gennaio 2012 il nuovo proprietario mi scrive dicendo che l'amministratore non ha pagato le pese condominiali ( utenze, manutenzioni, ecc) per cui i condomini devono pagare somme già versate. Mi manda dopo alcuni mesi un riassuntivo in cui devo ripagare per il 2008 e versare circa 1100 euro al nuovo proprietario che dice di avre versato per mio conto.
    Che faccio?

    Grazie
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Precisamente mi sembra di capire che l' amministratore non ha pagato le utenze del condominio, ed è scappato con i soldi della cassa.

    Se è così i condòmini attuali devono farsi restituire i soldi dall' amministratore che è scappato, non da te.
     
  3. rarenovi

    rarenovi Nuovo Iscritto

    Sì certo, ma poichè probabilmente o è scappato o non può restituire, ora il nuovo proprietario li ha versati al condominio ma vuole indietro quelli che riguardano a quando ero ip proprietario
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Non sei tenuto per legge a ripagare le quote condominiali che hai già pagato.

    L' articolo 63 relativo alle disposizioni attuative del Codice Civile, dispone che l' acquirente è obbligato solidalmente con il venditore nei confronti del condomìnio al pagamento dei contributi relativi all' anno in corso e a quello precedente.
    Per quanto riguarda, invece, i rapporti e le obbligazioni tra venditore e acquirente vale quanto tra gli stessi convenuto.

    La norma definisce i debiti che scaturiscono dai verbali di assemblea regolarmente approvati.
    I verbali di assemblea approvano i rendiconti, da cui derivano i debiti dei condòmini.

    Nel tuo caso a mio giudizio, questa norma non è applicabile, perchè tu i debiti che scaturiscono dai verbali di assemblea li hai pagati.

    Da quando hai ceduto l' immobile (ossia dalla data del rogito), il nuovo proprietario si è accollato tutti gli oneri condominiali, per come è stato stabilito dall' atto che avete firmato.

    Pertanto, a mio giudizio, se non è stato stabilito nulla di particolare nel rogito, tu non sei tenuto a ripagare le quote condominiali che hai già pagato.
    Per altri approfondimenti leggi quì:
    La Community AziendaCondominio • Leggi argomento - Obbligati in solido venditore e acquirente spese condominio
     
    A rarenovi piace questo elemento.
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    sono d'accordo con azzaretto.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    centrato al 100%
     
  7. estate

    estate Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    concordo con Azzaretto. Il condomino, che ha venduto l'appartamento e ha pagato tutte le sue quote deliberate e messe in ricosssione prima della vendita, non ha obblighi verso l'acquirente. Infatti se questo gli chiedesse di pagare di nuovo il vecchio proprietario può provare, mediante le quitanze in suo possesso, che ha versato a mani del condominio (rappresentato dall'amministratore pro-tempore) quanto dovuto. Se poi l'amministratore si è appropriato indebitamente della cassa condominiale saranno gli attuali condomini, nel momento in cui la cosa è accertata, ad agire contro l'amministratore per l'indebita appropriazione della somma e il recupero della stessa.
     
    A rarenovi piace questo elemento.
  8. rarenovi

    rarenovi Nuovo Iscritto

    grazie a tutti!
     
  9. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Caro rarenovi, sei in una botte di ferro. Quando hai della ricevute di pagamento effettuate, non devi avere alcun timore, carta canta. Il nuovo proprietario ha acquistato l'appartamento in solido, ossia, con tutti i crediti e/o debiti del venditore. Nel tuo caso non ci sono neanche debiti, quindi il nuovo proprietario faccia causa all'amministratore che ha incassato le tue quote. Auguri
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina