• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

seamus

Nuovo Iscritto
Buongiorno,
sto per affittare un garage ad un isolato di distanza da dove vivo. Il proprietario vorrebbe mettere una clausola che darebbe un anno di "garanzia" per qualsiasi problema tecnico dovesse verificarsi alla saracinesca elettrica, dopo di che vorrebbe che spettassero al conduttore le spese di manutenzione.
E' sicuramente una soluzione che lo tutela, ma credo che per legge, se non per danni accertati, non spetti al conduttore provvedere.

Un saluto a tutti
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
La manutenzione ordinaria spetta al conduttore, quella straordinaria al locatore. :daccordo:

Dal Codice Civile :
Art. 1575 Obbligazioni principali del locatore

Il locatore deve:

1) consegnare (1171) al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione;

2) mantenerla in istato da servire all'uso convenuto;

3) garantirne il pacifico godimento durante la locazione (1585 e seguenti).

Art. 1576 Mantenimento della cosa in buono stato locativo

Il locatore deve eseguire, durante la locazione, tutte le riparazioni necessarie, eccettuate quelle di piccola manutenzione che sono a carico del conduttore (1609, 1621).

Se si tratta di cose mobili, le spese di conservazione e di ordinaria manutenzione sono, salvo patto contrario, a carico del conduttore.

Art. 1577 Necessità di riparazioni

Quando la cosa locata abbisogna di riparazioni che non sono a carico del conduttore, questi è tenuto a darne avviso al locatore.

Se si tratta di riparazioni urgenti, il conduttore può eseguirle direttamente, salvo rimborso, purché ne dia contemporaneamente avviso al locatore.

Art. 1578 Vizi della cosa locata

Se al momento della consegna la cosa locata è affetta da vizi che ne diminuiscono in modo apprezzabile l'idoneità all'uso pattuito, il conduttore può domandare la risoluzione del contratto o una riduzione del corrispettivo, salvo che si tratti di vizi da lui conosciuti o facilmente riconoscibili.

Il locatore è tenuto a risarcire al conduttore i danni derivati da vizi della cosa, se non prova di avere senza colpa ignorato i vizi stessi al momento della consegna.
 

seamus

Nuovo Iscritto
grazie mille,
ma nel dettaglio, la riparazione di una saracinesca sta nella manutenzione ordinaria o straordinaria?
perchè di man. ordinaria di un garage immagino sia la sostituzione di una lampadina, dare una ramazzata ogni tanto... non c'è molto..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Buona sera... Una domanda.. Il confine per delineare una proprietà si prende dal muro di confine o dal paletto della rete?
Alto