• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fc1960

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Salve,
La situazione è la seguente.
Madre usufruttuaria, figlia nuda proprietaria di una parte comune (un cortile) con la madre ed un fratello.
La figlia affitta il suo appartamento, ma dà all'inquilino l'uso esclusivo di una parte del cortile che è in usufrutto alla madre.

Il fratello (nudo proprietario) arriva con la sua auto, parcheggia, in tale settore e l'inquilino gli intima di andarsene ...dato che lui paga un affitto...

Non ci sono possibilità di discussione, poiché l'inquilino minaccia fisicamente la persona, quindi evitiamo di discutere.

È possibile far invalidare il contratto di affitto?

La madre è incapace di intendere e volere, quindi non può aver dato il permesso.

Grazie per i consigli e eventuali riferimenti di legge.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#7
La figlia affitta il suo appartamento, ma dà all'inquilino l'uso esclusivo di una parte del cortile che è in usufrutto alla madre.
Io capisco che la figlia ha regolarmente dato in locazione il proprio appartamento (quello di proprietà della figlia).
Il problema consiste nel fatto che ha autorizzato l'inquilino ad usare una parte del cortile.
Essendo la figlia ed il figlio nudi proprietari della parte comune (cortile), penso non abbiano diritto di goderne l'uso senza l'autorizzazione della madre usufruttuaria.

Se le cose stanno così, non è regolare la clausola del contratto di locazione che autorizza l'uso esclusivo di una parte del cortile da parte dell'inquilino, senza l'autorizzazione della madre.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#8
Se così hai ragione. Forse sono stato indotto a pensare diversamente dal tono impersonale del postante che non sembra appunto estraneo alla vicenda. Pur avendo a sua volta delle pretese improprie
 

fc1960

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#9
Esatto, grazie a tutti per le risposte che confermano la mia versione.

Il cortile (usufrutto mamma) è da sempre parcheggio comune, quindi nessun problema.
Il problema è nato quando la figlia, ha affittato un pezzo di cui è nuda proprietaria come esclusivo. L'appartamento è suo, quindi per quella parte non ci sono problemi.
Il figlio arriva, parcheggia come sempre da 40 anni e viene aggredito dall'inquilino (lasciamo perdere l'educazione...)

A questo punto vorrei sapere a chi bisogna denunciare la nullità del contratto. Mi pare sia l'articolo 1418 del c.c.

Mi risulta anche che la figlia in questione avendo affittato il suo appartamento (A) perde il diritto alla prima casa. Giusto? Questa figlia vive in altra città durante la settimana e rientra per il weekend. Ha affittato dalla madre un appartamentino (B) nello stesso cortile, che dovrebbe confermare la perdita del diritto in questione.

Se qualcuno volesse sapere il perché di questo giro, rispondo semplicemente: A vale 5 volte B. Quindi con l'affitto di à alla figlia restano parecchi soldi in tasca.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
#11
nullità del contratto. Mi pare sia l'articolo 1418 del c.c.
Secondo me bisogna anche considerare l'art. 1419 Cod.Civ.
La nullità di una singola clausola del contratto potrebbe non comportare la nullità di tutto quel contratto.

Art. 1419 codice civile - Nullità parziale

La proprietaria e l'inquilino avrebbero stipulato ugualmente quel contratto di locazione se non fosse stato concesso all'inquilino l'uso esclusivo di una parte del cortile?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto